Commercialisti, magistrati, avvocati e imprenditori al Salone dei Genovesi

1
18

Commercialisti, magistrati, avvocati e imprenditori si confrontano al Salone dei Genovesi sul nuovo strumento a disposizione delle imprese in difficoltà

Salerno, 30 maggio 2022   Agevolare il risanamento delle imprese che, pur trovandosi in condizioni di squilibrio patrimoniale o economico-finanziario che rendono probabile la crisi o l’insolvenza, hanno le potenzialità necessarie per restare sul mercato: è l’obiettivo della composizione negoziata della crisi istituita a fine 2021 per affrontare la situazione di generalizzata crisi economica causata dalla pandemia.

La nuova procedura sarà al centro del Convegno  “La composizione negoziata della crisi tra novità e prime applicazioni: focus sulle misure protettive e autorizzazioni” organizzato dall’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Salerno e in programma domani, martedì 31 maggio, dalle ore 15 al Salone del Genovesi della CCIAA (Via Roma 29, Salerno).

Un parterre di altissimo profilo tra commercialisti, magistrati, avvocati, imprenditori e docenti si confronterà sui primi risultati della misura volta a fornire alle imprese in difficoltà nuovi strumenti per prevenire l’insorgenza di situazione di crisi o per affrontare e risolvere tutte quelle situazioni di squilibrio economico-patrimoniale che appaiono reversibili.  Una procedura utilizzabile da tutte le realtà imprenditoriali iscritte nel registro delle imprese, comprese le società agricole, che possono rivolgersi alle Camere di Commercio per richiedere l’affiancamento di un esperto nel campo della ristrutturazione, terzo e indipendente e munito di specifiche competenze, al quale è affidato il compito di agevolare le trattative necessarie per il risanamento dell’impresa. Eppure, secondo i dati diffusi da Unioncamere, la procedura non ha avuto un grande riscontro in Italia e le istanze presentate per la Composizione Negoziata della Crisi di impresa sono, a poco più di 5 mesi dal varo (15 novembre 2021 – 22 aprile 2022), soltanto 175, concentrate per il 45% in sole 3 regioni (Lombardia, Lazio, Emilia-Romagna).

Un dato frutto di alcune difficoltà del percorso, quali le problematiche riscontrate dai professionisti nell’Iscrizione elenco Esperti per la Composizione negoziata della crisi. Di questo, come delle prime applicazioni della procedura, le misure protettive che prevede e le autorizzazioni, oltre che della gestione dell’impresa durante il percorso riservato e stragiudiziale se ne discuterà domani in Camera di Commercio con Giorgio Jachia Presidente Sezione Fallimentare Tribunale di Salerno, Nicola Graziano Magistrato e Componente Commissione per la Nomina di Esperto Negoziatore (CCIAA di NAPOLI), Nicola Rocco di Torrepadula professore ordinario di Diritto Commerciale e Diritto Societario delle imprese in Crisi – Università degli Studi di Salerno, Monica Mandico avvocato componente Commissione per la Nomina di Esperto Negoziatore (CCIAA di NAPOLI), Angelo Fiore Consigliere Segretario e delegato dell’ODCEC Salerno per l’aggiornamento dei dati degli Esperti Negoziatori (CCIAA Napoli).

Ad aprire i lavori gli Indirizzi di saluto del Presidente dell’ODCEC Salerno Agostino SOAVE, del Presidente della CCIAA di Salerno Andrea Prete e della Vice-Presidente di CONFINDUSTRIA Salerno Lina Piccolo. Modera Gianvito Morretta Commercialista e Revisore legale in Salerno; Consigliere ODCEC Salerno delegato alla F.P.C. Giuseppe Arleo, Consigliere ODCEC Salerno delegato al Tribunale Salerno e rapporti con i Tribunali della Provincia Nicola Fiore.

La partecipazione all’evento agli iscritti all’ODCEC Salerno dà diritto all’acquisizione di 1 credito formativo per ogni ora di presenza effettiva, fino ad un massimo di 4, validi ai fini della Formazione Professionale Continua.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui