Covid Fase 3: la Bcc di Aquara e la ripresa economica

0
16

Covid 19 Fase 3, la ripresa economica è iniziata. Il Direttore della Bcc di Aquara, Antonio Marino, commenta l’attuale situazione alla luce del Decreto Rilancio che ha fatto seguito al Decreto Liquidità, due provvedimenti di urgenza emanati dal Governo per rilanciare l’economia italiana messa in ginocchio dal lockdown dei mesi scorsi.

-In questa Fase 3 Covid -19, a quali forme di finanziamento può avere accesso un imprenditore che si rivolge alla Bcc di Aquara?

La nostra Banca è in grado di effettuare tutti i tipi di finanziamento previsti dalle normative vigenti. Ogni volta che un cliente ci chiede qualcosa noi diamo risposte puntuali e convenienti. Provare per credere! Nella fattispecie dei finanziamenti Covid ci siamo imbattuti in un eccesso di burocrazia collegata all’attuazione dei mutui previsti dal “decreto liquidità”. Trattasi di semplici mutui dove la burocrazia si è attardata per richiedere la cosidetta garanzia dello Stato. Noi abbiamo messo in campo dei mutui con le stesse caratteristiche ma senza la garanzia dello Stato. In effetti abbiamo proposto dei mutui con le caratteristiche, le garanzie ed i destinatari identici a quelli che avremmo fatto prima del Covid.

-E’ possibile tracciare un bilancio dell’attuazione dei provvedimenti agevolativi del Decreto Cura Italia?

Noi abbiamo concesso mutui ex 25.000 per 512 posizioni e per circa 7 milioni di euro. Per una piccola Banca come la nostra pensiamo di aver svolto tutto intero il compito che ci veniva richiesto. 

-Quali sono le criticità più importanti che avete riscontrato in questa fase?

La burocrazia del decreto dello Sato per erogare i mutui. Bastava dire che tutti i mutui concessi dalle banche e che avevamo le seguenti caratteristiche preordinate erano automaticamente garantiti dallo Stato. Bastava capovolgere l’ordine della prova e tutto sarebbe filato liscio. Venivano responsabilizzate le Banche e non passava questo falso messaggio che i 25.000 euro erano un fatto dovuto, quasi un contributo a fondo perduto…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui