Jill Biden, la nuova first lady americana: una vita di letteratura e stile

0
55

-di Marianna Giugliano-

Jill Biden è la nuova First Lady dopo l’elezione del marito Joe Biden come 46° Presidente degli USA.

Jill Jacobs, (nome da nubile) ha origini siciliane, ma è cresciuta in Pennsylvania: lei stessa ricorda che “ogni domenica si tornava dai nonni «per il pranzo tradizionale italiano, spaghetti, polpette, braciole, la casa profumava di origano, basilico, pomodori freschi e aglio, mi ricordo mio nonno che ci dava a tutti il pane italiano tostato e diceva finire a tarallucci e vino, che significa che non importano le differenze, finiamo sempre la cena come una famiglia».

In realtà. quello con Joe è il suo secondo matrimonio, infatti nel 1970 sposò un ex giocatore di football, Bill Stevenson, con il quale aveva aperto un locale, lo Stone Balloon, tra i più conosciuti e frequentati dagli studenti dell’Università del Delaware. Il matrimonio dura 4 anni e nel 1975, tramite un appuntamento al buio, Jill Jacobs incontra Joe Biden e dopo vari rifiuti (ben 5) da parte di lei, nel 1977, accetta di diventare finalmente la signora Biden. La nuova First Lady ha definito la storia d’amore con Joe una “relazione a 4” poiché lui aveva già due figli, Beau e Hunter a cui poi si è aggiunta Ashley.

Nonostante la carriera politica del marito, Jill ha sempre continuato (e continuerà ancora) la propria professione di insegnante di letteratura alla Northern Virginia Community College. Come lei stessa ha affermato “Insegnare non è quello che faccio. È quello che sono.” Infatti, lei stessa ha detto con fierezza di aver insegnato anche a immigrati e rifugiati politici.

Dunque, Jill Biden sarà la prima First Lady della storia a continuare ad essere una professionista che lavora e ha un proprio stipendio, cancellando finalmente l’immagine della First Lady come semplice “accompagnatrice” del marito Presidente. La sua carriera ed esperienza nell’ambito dell’educazione potranno essere di aiuto anche per la politica, in modo tale da promuovere delle riforme in merito all’istruzione.

Andando indietro nel tempo, però, si scopre che la nuova First Lady ha dei trascorsi nel mondo della moda: infatti tutt’oggi mantiene una grande eleganza nel suo stile. Indossa sia colori vistosi, come per esempio il viola, ma anche colori più tenui come il bianco o il rosa. Altra caratteristica di Jill Biden è quella di indossare, dato il particolare momento storico, una mascherina abbinata all’abito che indossa in quel momento, come ad esempio l’abito a fiori Dolce e Gabbana abbinato ad una mascherina con lo stesso tipo di stampa, o ancora durante il primo discorso del nuovo Presidente, un abito di Oscar de la Renta in misto lana e ricami a fiori con una mascherina nera su cui si leggeva breathe positivity (“respirare positività”) inviando, in questo modo, un messaggio ben chiaro tramite i suoi outfit.

Insomma la First Lady riesce sempre a catturare l’attenzione di tutti senza mai risultare banale o scontata, anzi dimostrando di avere una grande eleganza e riuscire sempre ad avere una gran cura per ogni minimo particolare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui