Verdi: l’Omaggio a Modugno, jazz e classicità, “bell’esempio di coppia mista”

0
0

L’interpretazione intensa di Servillo sa incantare sempre- di Antonietta Doria-

Tradizione e innovazione per  “Uomini in frac . Omggio a Domenico Modugno”, il progetto di Peppe Servillo e Furio Di Castri, presentato al Massimo di Salerno che piace e convince.  Davvero un omaggio a Modugno in un jazz che ha convinto con la voce di Peppe Sevillo, il sax di Javier Girotto, la tromba di Fabrizio Bosso, il contrabbasso di Furio Di Castri, il pianoforte di Rita Marcotulli, la batteria di Mattia Barbieri. Fascino e originalità racchiusi in un progetto fatto di improvvisazioni intessute di jazz e chiare note classiche cristallizzate nel tempo, per un mix accattivante, capace di strizzare l’occhio allo scorrere del tempo.

“Volare”,  “Tu si ‘na cosa grande”, “Li minaturi”,  “A montagna”, “Strada ‘nfosa, “Notte di luna calante”, “Vecchio frac” , “Amara terra mia”, “Sole malato”, “Lazzarella”, solo per citarne alcune: pezzi storici che hanno coinvolto e rapito il folto pubblico . Ed ancora splendida l’interpretazione de “Lu pisci spada”, classico brano popolare dei cantastorie che narra la storia di due pesci spada con  la femmina catturata durante la mattanza che esorta il maschio a salvarsi il quale, invece, decide di lasciarsi catturare  per morire insieme.

Il leader degli Avion Travel riporta  nella sua interpretazione attoriale tutta la bellezza e l’intensità della sua terra di provenienza, modula, intriga, tra passione e nostalgie, tra elementi comici e tragici e gioco di luci. Con le parole ormai celebri scritte con  Franco Migliacci di “Nel blu dipinto di blu” , Peppe Servillo ha condotto tutto il suo pubblico del Verdi in un”altrove”.

Dunque “il jazz non ha paura dei classici; le sue modificazioni e trasformazioni di un repertorio vengono dalla conoscenza, dalla riflessione, dall’empatia: la poesia, il gioco, il paradosso dell’interpretazione jazz sono il risultato di una frequentazione affettuosa, non un tradimento…”

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui