“Una felicità dura”: oggi la presentazione dell’ultimo libro di Davide Rondoni tradotto da Denata Ndreca

0
43

Cosa comporta una traduzione nella lingua di un paese così vicino e lontano come l’Albania? Si ha come una specie di mal di mare, una situazione di incertezza terribile e salutare. Certo tra le due sponde non sono mancati scambi, sovrapposizioni, ma almeno tanto quanto non sono mancati distanze e scarti. Sincronie e controtempi.

Come se nel trovarsi tradotti all’albanese, grazie alla gentilezza della poetessa Denata Ndreca, donna capace di attraversare vari terremoti, si finisse in un territorio sconosciuto come lo sono le cose appena di là da una soglia, dove una luce cambia tutto. Forse, la traduzione nella lingua di un luogo lontano è paradossalmente più rassicurante, se questo termine avesse un senso in poesia. Occorre in questo caso più chiaramente accettare di essere “spostati”, insomma accettare il destino della poesia di non avere dimora, e di essere follemente disponibile. L’Albania è terra di poeti, di canto duro, dolce e sofferto.

La poesia italiana e l’albanese sono viti intrecciate sotto lo stesso sole, davanti allo stesso mare. Ma entrare in questo vigneto, disporsi a dare vino per come si può, comporta un senso di inquietudine, di sentirsi inappropriati alla quantità di dolore e di dignità che la poesia albanese ci ha testimoniato di recente. Ma anche questo irrisolvibile timore lascia spazio alla inesorabile fiducia nell’incontro, allo slancio della luce del mare e al grido della nave e dell’aquila che ci chiama e ci interroga.

Sono le parole con le quali si apre l’antologia Una Felicità Dura del poeta Davide Rondoni, tradotta e curata dalla poetessa Denata Ndreca per Edizioni Fenix (Tirana dicembre 2020), presentazione del quale verrà fatto venerdì 29 gennaio (ore 18.30) sulla pagina ufficiale di “I libri di Mompracem”. Intervengono i poeti  Davide Rondoni, Rudolf Marku, Denata Ndreca, lo scrittore e giornalista Paolo Ciampi, Claudia Izzo direttore di SalernoNews24, Piero Scutari – Edizioni Fenix, Thoma Jançe – Edizioni Fenix

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui