Speciale SalernoLetteratura: 16 giugno programma completo

Giugno 15, 2019 0 Comments Cultura , Eventi 166 Views
Speciale SalernoLetteratura: 16 giugno programma completo

Tantissimi gli ospiti della seconda giornata del festival Salerno Letteratura, che si prepara ad accogliere Angelo Guglielmi, autore di “Sfido a riconoscermi. Racconti sparsi e tre saggi su Gadda” (La Nave di Teseo). Domenica 16 giugno alle 20, presso la chiesa dell’Addolorata, Giuseppe D’Antonio accompagnerà il pubblico alla scoperta del Signor Rai 3. “Non ho mai scritto di me. Ho in odio l’autobiografia ritenendola il male degli ultimi trent’anni della narrativa italiana, ma sento il bisogno di esternare alcuni ricordi della mia vita di bambino e di adolescente – scrive Guglielmi – che per la loro diciamo singolarità sono decisivi per dare il giusto significato alle performance, le incertezze e i fallimenti della mia vita di adulto”. Il nutrito drappello di autori stranieri parte con un tris d’eccezione: Ragnar Jonasson (ore 18.30 chiesa di Santa Maria de Lama) autore de “I giorni del vulcano” (Marsilio); Anthony Cartwright (19.30 chiesa di Santa Maria de Lama) che per 66 th and 2nd ha firmato “Il taglio”, un romanzo sulla Brexit; Elena Loewenthal (21 chiesa di Santa Maria de Lama) autrice di “Nessuno ritorna a Baghdad” (Bompiani).

Da non perdere l’incontro con Giuseppe Antonelli che alle 12.30 (chiesa dell’Addolorata) proporrà al pubblico una lezione multimediale che prende spunto dal suo ultimo lavoro “Il museo della lingua italiana” (Mondadori). Una delle firme più note del Corriere della Sera parlerà della complessità di una lingua letteraria che non può prescindere dalla contaminazione con i territori e la cultura materiale. Alle 18, invece, nella chiesa dell’Addolorata, Eva Cantarella, già protagonista della prolusione inaugurale, presenterà il suo “Gli amori degli altri” (La Nave di Teseo): trenta storie d’amore per conoscere meglio i greci e i romani e per capire meglio i nostri rapporti con gli altri.

lle 21, in largo Barbuti, arriva Fabio Canino che ha dato alle stampe per Sem “Le parole che mancano al cuore”, un romanzo che è un viaggio attraverso le ipocrisie del mondo del calcio, ma soprattutto una struggente storia d’amore. Per gli appassionati di teatro, Salerno Letteratura accoglie (ore 22 Atrio del Duomo) lo spettacolo di Wanda Marasco “Giulietta e le altre”. Una nutrice annuncia che interpreterà la storia di quattro donne. Le definisce bambine invecchiate e mai morte. Sono Giulietta, Medea, Filumena e Nora, figure capitali del teatro di William Shakespeare, Euripide, Eduardo De Filippo ed Herik Ibsen. Wanda Marasco, autrice dei fortunati romanzi “Il genio dell’abbandono” e “La compagnia delle anime finte”, realizza sulla scena “il punto di sutura tra poesia e teatro”.

 GLI ALTRI APPUNTAMENTI. La giornata di domenica inizia con Omar Di Monopoli, autore di “Uomini e cani” (Adelphi) e Rosa Teruzzi, autrice di “Ultimo tango all’Ortica” (Sonzogno). Luca Crovi condurrà l’incontro dedicato al tema “Italie/ Terre di confine”. L’appuntamento è alle 11 a Palazzo Fruscione. Alle 11.30, nella chiesa dell’Addolorata, parleranno di “Italie/Macerie e spettacoli, crolli e miracoli” Elena Polidori, autrice di “Amatrice non c’è più, ma c’è ancora” (Neri Pozza) e Roberta Scorranese, che per Bompiani ha scritto “Portami dove sei nata”. Conduce Francesco Durante. Alle 12, a Palazzo Fruscione, terza tappa con “Italie/ Lungo viaggio sentimentale” in compagnia di Raffaele Nigro (“Il mondo che so. Viaggi in Italia”, Hacca) e Rosa Giulio. Alle 17 a Palazzo Fruscione, focus sulla letteratura potenziale con Laura Brignoli, Daniela Fabrizi, Stefano Tonietto e Eliana Vicari. Un gruppo di “oplepiani” (soci dell’Opificio di Letteratura Potenziale) condivide con il pubblico i piaceri e i segreti della ludolinguistica letteraria. Alle 18, sempre a Fruscione, incontro con Raffaele Aragona, autore di “Enigmi e dintorni” (in riga edizioni) per un viaggio tra sciarade, rebus, indovinelli e anagrammi. Si continua a giocare con le parole alle 23 all’Arco catalano con “Forse che sì, forse Queneau”, un reading-spettacolo a cura dell’Opificio della Letteratura potenziale con Raffaele Aragona, Laura Brignoli, Daniela Fabrizi, Stefano Tonietto ed Eliana Vicari. Al termine la premiazione dei migliori elaborati pervenuti dal pubblico. In palio tre raccolte di letteratura potenziale.

 SPAZIO RAGAZZI. Alle 17.30, in Villa comunale, Letture ad alta voce a cura di Saremo Alberi Libroteca. Un’ora di fiabe, racconti e letture per i più piccoli. Alle 18, negli stessi spazi, CircoLib(e)ro, uno spettacolo di narrazione di Flavia D’Aiello. Si continua alle 18.30 all’Arco catalano con Christian Hill, autore del libro “Il ladro dei cieli” (Rizzoli), mentre alle 19.30, al Tempio di Pomona, Silvia Ciompi, autrice di “Tutto il mare è nei tuoi occhi” (Sperling & Kupfer) dialogherà con Daria Limatola sul tema “L’irruenza dei vent’anni”. Ultimo appuntamento della giornata, alle 21, con Pietro Macola e la giornalista Erminia Pellecchia per la sezione Graphic Novel. Si parlerà di caporalato in occasione della presentazione de “Gli indesiderati” (Oblomov).

About author

Related articles

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply