Salerno avvolta dal mistero: al via “Le notti di Barliario”.

0
0

Taglio del nastro per l’evento tanto atteso di letteratura gialla e noir “Le notti di Barliario”, che proporrà incontri con autori di fama internazionale e critici del romanzo di genere.
Stamane, Piera Carlomagno, giornalista, scrittrice e presidente dell’Associazione “Porto delle Nebbie” che ha ideato e organizzato l’evento, ha presentato ai cinquanta studenti del Liceo Classico “Francesco de Sanctis” la scrittrice Cinzia Giorgio. Presso i locali della Fondazione Carisal, partner dell’evento, la scrittrice Giorgio, lucana di origine, romana d’adozione ha illustrato ai ragazzi i retroscena di alcuni fatti di sangue accaduti dall’antichità fino ai nostri giorni, raccolti nel suo libro “Storia pettegola d’Italia”, Newton Compton.
A seguire, il giornalista Massimiliano Amato della Scuola di Giornalismo UNISA, ha tenuto una lezione sulla scrittura giornalistica e scrittura creativa.
Originale e coinvolgente “Le notti di Barliario” prevede una serie di incontri con scuole, talk, reading teatralizzati, presentazioni, passeggiate nel centro storico della città sulle tracce di barliario, aperitivo con gli scrittori.
Stasera alle ore 20,00 vi sarà l’atteso incontro con Luca Crovi, uno dei maggiori critici italiani del genere giallo, presso il teatro del Giullare, di via Incagliati. Il critico presenterà il talk: “Da Sherlock Holmes agli irregolari e ai poliziotti corrotti, come cambia l’indagine”, con Piergiorgio Pulixi, Enrico Pandiani, Luca Martinelli, Margherita Oggero.

Margherita Oggero, la creatrice della Prof della fiction Rai “Provaci ancora Prof” interpretata da Veronica Pivetti, presenterà “La ragazza di fronte” (Mondadori); Piergiorgio Pulixi, di Cagliari, vive a Londra, fa parte del collettivo di scrittura Sabot creato da Massimo Carlotto di cui è allievo, è autore della saga poliziesca di Biagio Mazzeo, il poliziotto corrotto e presenterà “Per sempre” (e/o); Enrico Pandiani torinese, i cui ultimi romanzi hanno come protagonista la poliziotta privata Zara Bosdaves, presenterà “Più sporco della neve” (Rizzoli); Luca Martinelli, infine è lo sherlockiano, esperto della storia e delle gesta dell’investigatore più famoso della storia e presenterà: “Sherlock Holmes e il mistero del cadavere scomparso” (Baker Street Collection Delos Books).
Precede una lettura teatralizzata di alcuni brani tratti dai loro romanzi, con Brunella Caputo, Teresa Di Florio e Concita De Luca. Le musiche saranno di Virna Prescenzo.
Sabato mattina alle 9,30 sarà la volta degli studenti del liceo classico Tasso. Alla Fondazione Carisal Luca Martinelli, presentato dalla giornalista di Milano Nera Cristina Marra, parlerà di Sherlock Holmes e il giallo d’enigma per eccellenza.
Seguirà il Talk show “Il crimine tra fiction e realtà”. Modera Massimiliano Amato (il giornalismo, cronaca nera e giudiziaria). Parteciperanno Margherita Oggero la televisione; Luca Crovi la critica; Francesco Durante i festival; Corrado De Rosa i risvolti psichiatrici; Diego De Silva il romanzo.
Alle 15,30, dal Duomo al Ponte dei Diavoli, Sulle tracce di Barliario – Visita guidata dagli autori salernitani Tina Cacciaglia, Carmine Mari, Rocco Papa – presenta Sabrina Prisco.
Alle 18,30, presso il “Black Monday”, locale notturno di via Mazza, che celebra il periodo del proibizionismo e del crollo di Wall Street del ’29 – Presentazioni – Piera Carlomagno presenta Cinzia Giorgio (Storia pettegola d’Italia); a seguire Massimiliano Amato presenta Roberto Costantini, l’ingegnere romano che ha scritto la trilogia del male del commissario Balistreri, con l’ultimo romanzo “La moglie perfetta” (Marsilio).
Alle 20, aperitivo con gli scrittori.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui