Paestum: ritorna la XIX edizione della Borsa mediterranea del Turismo Archeologico

0
15

Cultura, innovazione, passione-

Taglio del nastro per la XIX edizione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico, edizione 2016 che si sta svolgendo, da ieri fino a domenica 30 ottobre nella Città dei Templi, tra il Museo Archeologico, l’area adiacente al Tempio di Cerere e la Basilica Paleocristiana. E ’ questa la sede dell’unico Salone Espositivo al mondo del patrimonio archeologico ArcheoVirtual, luogo di approfondimento e divulgazione di temi dedicati al turismo culturale ed al patrimonio; occasione di incontro per gli addetti ai lavori, per gli operatori turistici e culturali, per i viaggiatori, per gli appassionati.

Presenti al taglio del nastro : Dorina Bianchi Sottosegretario di Stato ai Beni e alle Attività Culturali e al Turismo, Corrado Matera Assessore allo Sviluppo e Promozione del Turismo della Regione Campania, Italo Voza Sindaco di Capaccio Paestum. La prima giornata è stata dedicata al bilancio di ‘Un anno di gestione autonoma dei Musei Archeologici del Sud’, mentre domani è atteso il ministro del Mibact Dario Franceschini, che interverrà al convegno ‘Pubblico e privato a sistema per la promozione e la valorizzazione delle destinazioni turistico-culturali’. Grande importanza assume in questa edizione il museo del Bardo di Tunisi, dal momento che, dallo scorso anno, si intende sempre portare alla memoria l’attentato al Museo di Tunisi, “perché ogni cittadino del mondo, al di là di appartenenze religiose o politiche, deve essere consapevole che il patrimonio culturale è un bene comune e rappresentazione di identità nazionale al servizio del dialogo interculturale”. In programma, al riguardo, la conferenza ‘I Musei Archeologici del Mediterraneo per il dialogo interculturale’ .

All’archeologo Khaled al-Asaad, ucciso dall’ISIS, l’uomo che ha difeso con la vita il patrimonio culturale della sua terra, è intitolato l’International Archaeological Discovery Award, che assegna un riconoscimento alla più significativa scoperta archeologica del 2015. Il premio sarà consegnato da Walid Asaad, figlio dell’archeologo di Palmira ucciso. Le scoperte candidate alla vittoria del Premio, promosso dalla Borsa e da Archeo e assegnato in collaborazione con le testate internazionali media partner, sono: – Francia: Tomba celtica a Lavau- Grecia: 22 relitti sottomarini nell’arcipelago di Fourni
– Inghilterra: Monumento sotterraneo nei pressi di Stonehenge- Italia: Tomba etrusca a Città della Pieve- Palestina: Tombe della Necropoli di Khalet al-Jam’a.

Il pubblico potrà incontrare nell’ambito della manifestazione: l’archeologo Zahi Hawass, Mario Tozzi, Syusy Blady, Mohamed Saleh ultimo Direttore per il Turismo di Palmira, l’archeologo del National Geographic Fredrik Hiebert, Silvestro Serra e Alberto Angela.

Antonietta Doria

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui