Letizia Battaglia: stasera entra nel vivo la rassegna Racconti del Contemporaneo Picchi Idda? 

0
15

Dopo l’apertura al Teatro “Giuseppe Verdi” affidata alla lectio del regista Roberto Andò e del curatore della mostra Letizia Battaglia. Una vita. Come un cazzotto, come una carezza Paolo Falcone, la rassegna Racconti del Contemporaneo Picchi Idda? entra nel vivo.

LETIZIA BATTAGLIA – Una vita. Come un cazzotto, come una carezza è una mostra diffusa dedicata alla fotografa palermitana. L’esposizione, che si terrà fino al 19 maggio, intende mettere in dialogo alcuni siti storico-artistici della città antica con l’arte fotografica di Letizia Battaglia. La mostra è organizzata dall’associazione Tempi Moderni in collaborazione con l’Archivio Letizia Battaglia e la Fondazione Falcone per le Arti ed è curata da Paolo Falcone. Il corpo centrale è allestito nei saloni di Palazzo Fruscione, storico fabbricato del XIII Secolo e nella Chiesa di San Sebastiano del Monte dei Morti. A questi si aggiungono la Corte di Palazzo Pinto, la Cappella di San Ludovico, la Cappella di Sant’Anna in San Pietro a Corte e l’Ipogeo di San Pietro a Corte.

E’ questa una settimana ricca di appuntamenti a iniziare da oggi (ore 18.00) a Palazzo Fruscione con la prima proiezione del film per la tv Solo per passione: Letizia Battaglia fotografa di Roberto Andò con Isabella Ragonese, Paolo Briguglia, Peppino Mazzotta, Lino Musella e la stessa Letizia Battaglia.

Giovedì 14 marzo (ore 19.30) invece, sempre a Palazzo Fruscione l’incontro con Simona Arillotta (Università IUAV di Venezia) e Barbara di Maio (fotografa e interprete) dal titolo Oltre l’immagine. Il ri-montaggio della Storia nella serie “Rielaborazioni”, il cui obiettivo è quello di riflettere sulle modalità attraverso cui nella serie Rielaborazioni, la fotografa Letizia Battaglia abbia messo in atto una vera e propria operazione di ri-montaggio della Storia stessa. Attraverso una nuova composizione, Letizia Battaglia ha operato un vero e proprio disinnesco delle immagini stesse, sottraendo le sue fotografie più famose alla memoria collettiva per mettere in discussione lo sguardo dello spettatore.

Ci si sposta ai Morticelli venerdì 15 marzo (ore 19.00) con l’incontro Immaginario e genere al quale parteciperanno Carmen Guasco (scrittrice), Caterina Ferrante (art director) e Fran De Martino (illustratrice). L’incontro sarà moderato da Roberto Lenza (progettista editoriale e co-curatore della libreria indipendente de iMorticelli) e il collettivo transfermminista Lisistrata. L’evento è in collaborazione con Collettivo Blam.

Sempre venerdì il 15 marzo (ore 20.30) a Palazzo Fruscione, la proiezione del film Amore Amaro di Francesco Giuseppe Raganato. Con la poliedricità visiva e narrativa che lo ha sempre contraddistinto, Raganato intesse, con uno sguardo visionario e sentito, un racconto per immagini di Letizia Battaglia, che compare circondata da gigantografie delle sue foto, tra le acque del suo mare di Sicilia. Il regista dialogherà con la giornalista Francesca Salemme.

Sabato 16 marzo (ore 19.30) a Palazzo Fruscione l’incontro dal titolo Italia Bambina con Eugenia Nicolosi (scrittrice), autrice di Patriarcato for dummies (Perrone). Intervento di Ornella Malandrino (Università di Salerno).

Domenica 17 marzo (ore 10.30) a Palazzo Fruscione inaugura la Sezione bambini che quest’anno vuole condurre i più piccoli alla scoperta della fotografia. Quando nasce? Perché? E cosa succede dopo? Una serie di incontri e attività laboratoriali. Alle 18.30, sempre a Palazzo Fruscione la proiezione di Palermo Shooting di Wim Wenders. A introdurre la pellicola il giornalista Davide Speranza.

Loading

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
CAPTCHA user score failed. Please contact us!