“Il caffè” di Denata Ndreca

0
111

Poesia- di Claudia Izzo-

Nella Giornata Mondiale del Caffè vi offriamo in degustazione una poesia tratta dalla raccolta “Senza Paura”,   Scribo Edizioni (2017),  in cui emerge tutta la delicatezza della poetessa albanese, Denata Ndreca, una voce cresciuta a Scutari, terra di confine tra Islam e Cristianesimo. E’ la sua anima a parlare, oltre il crollo del regime, oltre il crollo dei muri, in una Firenze ora sua. Fedele a se stessa, Denata invita in queste righe ad ubriacarci di ciò che abbiamo, in questo caso della gioia di un caffè che, corretto con i propri sogni, diventa un rituale ricco d’amore. Da amare.

 

Ubriachiamoci di quello che abbiamo.

A volte nient’altro che la gioia di un caffè.

Lo voglio corretto con sogni …

Senza zucchero,

è veleno per me.

 

Ubriachiamoci

solo di quello che abbiamo.

L’amaro che ci rimane

come quello di un caffè.

Niente zucchero,

corretto solo con sogni per me!

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui