Il 23 Marzo con il FAI ad Atrani a riscoprire bellezze

0
2

Il 23 Marzo “Le Giornate FAI di Primavera” a Santa Maria del Bando e alla Grotta di Masaniello. Alla Maddalena il “Concerto di Primavera”

Atrani Stelle Divine chiude il 23 aprile con i “corti” delle scuole di cinema dei paesi mediterranei e il 25 aprile con il Concerto di Mezzogiorno

 Anche il Santuario di Santa Maria del Bando e la Grotta di Masaniello ad Atrani tra i siti che potranno essere visitati Sabato 23 Marzo in occasione de “Le Giornate FAI di Primavera”, la grande festa dei Beni Culturali promossa da ormai 26 anni dal Fondo Ambiente Italiano. L’iniziativa di quest’anno nell’ambito della 3a edizione di “Stelle Divine – Festival del Mediterraneo” che, dal giugno 2018 al giugno 2019, nel celebrare la 140esima edizione della Calata della Stella, è inserita nel programma di “Eventi per la promozione turistica e la valorizzazione dei territori” della Campania, finanziato dalla Direzione Generale per le politiche culturali e turismo della Regione con i fondi POC.

Dalle 10.00 alle 16.00 i visitatori raggiungeranno due siti “speciali” dell’immenso patrimonio paesaggistico italiano: un’esperienza che non solo va ad arricchire il bagaglio culturale di ognuno, ma un’occasione straordinaria di incontro tra persone di età, interessi, provenienza diversi unite dal desiderio di conoscere luoghi eccezionali del proprio territorio. Luoghi di cui tornare a fruire anche in altri momenti, come quello già annunciato del 25 Aprile con il “Concerto di Mezzogiorno”, in collaborazione con il Conservatorio Musicale “Giuseppe Martucci” di Salerno, sul sagrato del Santuario di Santa Maria del Bando, e sui quali accendere i riflettori affinché possano essere tutelati e valorizzati.

La giornata del 23 Marzo ad Atrani si chiuderà alle 18.00 con il “Concerto di Primavera” nella Collegiata di Santa Maria Maddalena. “Atrani… in Opera!” è un concerto di musica e parole per scoprire le meraviglie del più piccolo borgo italiano per superficie,  e riscoprire l’arte e l’amore per questa terra dell’artista Domenico De Vanna. Su musiche di Bellini, Bizet, Chopin, Gounod, Arditi, Tosti, la voce del soprano Colette Manciero, accompagnata al flauto da Maria Gargiulo e al pianoforte da Marianna Casola; con interventi recitativi di Gian Maria Talamo, su testi di Enzo di Lucia.

La 3a edizione di Atrani “Stelle Divine – Festival del Mediterraneo”, che gode dei patrocini morali dell’UNICEF, de I Borghi più belli d’Italia, dell’UNPLI Unione Nazionale Pro Loco d’Italia, dell’AiCC Associazione Italiana Città della Ceramica, del FAI Fondo Ambiente Italia Campania, del Touring Club Italiano Corpo Consolare della Campania, del Distretto Turistico Costa d’Amalfi, si chiuderà il 23 aprile alla Casa della Cultura con la Rassegna audiovisiva “Convergenze: immagini mediterranee”, rivolta a giovani studenti di cinema di Paesi del Mediterraneo, in collaborazione con l’Associazione Maiori Film Festival, ed il 25 aprile con il già rimembrato “Concerto di Mezzogiorno”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui