A Paestum la “Giornata Nazionale del Paesaggio”

0
3

Dal santuario di Venere all’Archeologia Industriale.

Torna oggi la “Giornata Nazionale del Paesaggio”, istituita nel 2016 dal MiBACT. Questa ricorrenza ha la finalità di diffondere quanto i caratteri del territorio pestano abbiano influenzato, nel corso dei secoli, il processo formativo della città.

L’appuntamento è per oggi  alle ore 10,30, presso la biglietteria di Porta Principale, con prenotazione obbligatoria (pae.promozione@beniculturali.it); l’itinerario prevede il raggiungimento della località Santa Venere, zona vicina al Museo, vicina al mare e a Capodifiume, luogo di culto. Santa Venere è il  luogo scelto dai coloni Greci di Poseidonia-Paestum per edificare il santuario dedicato ad Afrodite, Venere per i latini. Nel 1907, qui sorse lo stabilimento produttivo della Cirio con l’ introdurre della coltivazione del pomodoro .Oggi, una parte del santuario è coperto dai capannoni dell’ex stabilimento Cirio, mentre un’altra, i cui resti architettonici nella fase più antica si datano al VI secolo a. C., è alle spalle del fabbricato, portata alla luce a partire dagli anni ’50 del secolo scorso.

Una passeggiata, dunque, tra archeologia e modernità nella Città dei Templi, per capire le nostre origini, guardando al futuro.

Antonietta Doria

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui