A Baronissi : “Per non dimenticare. Pace .Libertà. Soliarietà”

0
39

La memoria contro le mostruosità dell’uomo-

 

Raccontare per non dimenticare, la memoria degli avvenimenti  affinché tragedie simili non si avverino mai più. Questo il concetto alla base dell’incontro ” Per non dimenticare. Pace. Libertà. Solidarietà” , previsto per le ore 17,30, di oggi, 4 Aprile, presso l’Aula Consiliare “R. Iuliano” del Comune di Baronissi con la testimonianza di Alberto Mieli.

Alberto Mieli non è un uomo qualsiasi, è un uomo che la morte e la ferocia le ha conosciute. La sua vita è stata per lungo tempo legata ad un numero, un numero che racconta  quanto gli uomini possano diventare mostruosi. Da uomo a numero,  ridotto a numero, il  nr 180.060;  si perché Alberto Mieli è uno dei sopravvissuti al campo di sterminio di Auschwitz – Birkenau.

Dopo i saluti del sindaco Gianfranco Valiante e di Luigi Giannattasio, Presidente del Comitato Provinciale dell’ANPI (Associazione Nazionale Partigiani Italiani) Salerno, Vincenzo Calò, coordinatore Area Sud ANPI, introdurrà gli interventi di Maria Rosaria Sannino, giornalista, autrice di reportage su Aushwitz – Birkenau; Antonio Amoretti, Partigiano delle Quattro Giornate di Napoli, Presidente del Comitato Provinciale ANPI; Giuseppe D’Angelo, Università degli Studi di Salerno, Comitato Scientifico ANPI, Salerno; Antonello Sannino, Presidente Arci Gay Napoli, Referente ANPI Giovani Campania; Michele Pirone, Segretario Provinciale FLC CGIL; Luigi Marino, Presidente dell’Associazione Culturale “Massimo Gorki” (già Italia- Urss), Coordinatore Regionale ANPI Campania; Guido D’Agostino, Presidente dell’Istituto Campano della Storia della Resistenza dell’Antifascismo e dell’età contemporanea, “Vera Lombardi”; Carlo Ghezzi, segretario della Fondazione Di Vittorio. A moderare l’incontro sarà Marco Picarone, Assessore al Comune di Baronissi.

Antonietta Doria

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui