Vandalo rompe vetro di un treno regionale: arrestato dalla Polfer

0
11

Violenza sui treni- di Antonietta Doria-

Martedì scorso, il pregiudicato quarantasettenne G.D., residente nel salernitano, è stato individuato in quanto sul treno Reg. 7890 Eboli-Napoli delle ore 11,30 ha danneggiato due finestrini di una vettura, servendosi del martelletto frangivetro in dotazione alla carrozza, da utilizzare solo in caso di emergenza.

Nel mese scorso, si erano verificate altre rotture sospette di vetri di treni regionali dall’interno delle vetture.

La direzione di Protezione Aziendale e la Polizia Ferroviaria, hanno così  predisposto servizi mirati con la presenza a bordo treno e nele stazioni di quella tratta, di personale dipendente  per tutelate il materiale rotabile ed individuare i responsabili degli atti di vandalismo. Gli uomini di Protezione Aziendale a bordo del treno Reg. 7890, hanno notato i movimenti sospetti di un viaggiatore che, dopo essere stato controllato, risultando non in regola con il biglietto di viaggio, è stato invitato a scendere nella stazione di Salerno. Questi invece,  eludendo la sorveglianza del capotreno impegnato in altre incombenze, ha proseguito la corsa fino a Napoli Gianturco dove ha messo in atto i suoi propositi vandalici per puro sfregio. Notato dal personale di Protezione Aziendale che, non perdendolo di vista un attimo, giunto alla stazione di Napoli è stato tratto in arresto per danneggiamento aggravato.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui