Teatro salernitano in lutto, è morto Alessandro Nisivoccia

0
90

E’ morto in questo freddo giorno di gennaio Alessandro Nisivocca che a Salerno ha incarnato egli stesso il teatro alla cui corte si sono formate generazioni di attori presso il famoso teatro San Genesio, da lui fondato.

Con la moglie Regina Senatore, venuta a mancare nel 2016, ha calcato le scene, maestro e protagonista di una stagione salernitana piena di speranze, colma di vero senso di resistenza, pronto a fare del centro storico di Salerno un autentico laboratorio.

“La Civica Amministrazione esprime profondo cordoglio per la scomparsa di Alessandro Nisivoccia” ha commentato il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli.

“La nostra comunità rende omaggio ad un uomo e ad un artista che ha dato un grande contributo alla crescita culturale e civile di Salerno. Insieme all’amatissima Regina Senatore, Nisivoccia è stato protagonista della scena artistica salernitana. È stato un autore geniale, un interprete mirabile, un maestro per intere generazioni di artisti, un riferimento per gli spettatori. Addio carissimo Sandro, non ti dimenticheremo.”

Il nipote che porta il suo nome affida ai social il suo ultimo saluto: “Spero che adesso, questa città si ricordi di te, di quello che hai fatto per renderla più civile e più elevata culturalmente e che , oltre alle solite frase di circostanza, ti dedichino un teatro, uno spazio, un qualcosa che renda immortale il tuo nome. Ciao Zio Sandro…”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui