Stupefacenti e pusher tra Salerno e Cilento

0
16

Nei giorni scorsi, la Guardia di Finanza di Salerno ha concluso due distinte operazioni di
contrasto al traffico di sostanze stupefacenti, arrestando due presunti pusher, uno in città, il
secondo nel Cilento. Acquistavano la droga dalla Spagna, ma a conseganrla si è presentata la Guardia di Finanza di Salerno. I destinatari erano due ventenni e sono così stati sequestrati oltre due chilogrammi di hashish e marijuana.

Gli interventi sono stati eseguiti dopo aver intercettato le consegne provenienti dalla
Spagna. Tutta la merce che entra in Italia, a seguito di ordini telefonici o acquisti online, è infatti soggetta ai controlli fiscali e di polizia.

Le unità cinofile della Guardia di Finanza, pertanto, monitorano anche i pacchi in transito presso i principali corrieri, al fine di individuare le spedizioni dall’estero in qualche modo sospette. In queste situazioni, poi, d’intesa con il competente Ufficio della Procura, viene utilizzato il particolare strumento della cd. “consegna controllata”. Con il differimento degli atti dissequestro e di arresto, si punta in questo modo a risalire al materiale destinatario dello stupefacente, così da assicurarlo alla giustizia. Oltre ad impedire lo smercio della droga, è infatti ancora più importante interrompere la filiera distributiva e arrestare i responsabili di questi traffici illeciti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui