“Stare a casa”di Denata Ndreca

0
267
Stare a casa,
quel luogo che abbiamo ridotto un albergo.
Stare a casa,
non solo per il Coronavirus,
ma per riscoprire anche il rispetto.
Stare a casa,
parlare con un figlio, o la moglie, o il marito,
ritrovare una strada di ritorno
per chi si sente smarrito.
Stare a casa,
leggere un vero giornale, un libro,
preoccupandosi per il futuro di ognuno,
anche se non ti è amico.
Stare a casa,
aprire i vecchi cassetti,
sentire l’odore di cose passate,
cose future, fare pace con i tuoi segreti.
Stare a casa, anche se nessuno aspetti.
Stare a casa, essere responsabili, coscienti!
Denata Ndreca

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui