Sold out all’Arechi per Tiziano Ferro

0
7

Dodicesima e penultima dello straordinario tour 2017

I cancelli si apriranno alle ore 16,30 mentre il concerto inizierà alle ore 21,00 e Tiziano Ferro è pronto a sorprendere il pubblico dello Stadio Arechi di Salerno, dove è attesostasera, mercoledì prossimo, 12 luglio, con il TIZIANO FERRO TOUR 2017: uno show diretto e potente, con un format totalmente nuovo.


LE CANZONI restano elemento centrale: con tutti i successi che in questi anni hanno costellato la discografia di Tiziano Ferro, dalla prima hit Xdono fino a quelle del nuovo album IL MESTIERE DELLA VITA.
A cominciare dal PALCO tutto è estremamente innovativo e totalmente diverso da quello presentato nel già importante tour negli stadi del 2015.

La struttura del palco classico è stata reinventata, creando una nuova concezione di boccascena. Dall’imponente e tecnologica scenografia di sfondo, costituita da schermi led, parte una lunga passerella che si allunga in mezzo al pubblico diventando essa stessa il palco principale e luogo in cui si svolge l’azione, dove l’artista sarà circondato a 270° dagli spettatori. Tiziano Ferro,  nonostante gli ampi spazi degli stadi, riesce a creare in questo modo una forte intimità con il suo pubblico e ha voluto una struttura scenica che esaltasse questo aspetto così importante nella sua musica.
“La cosa più bella e più importante dell’andare in tour – ha raccontato l’artista – è creare questo momento di intimità con le persone, perché per me l’intimità non è lo stare da soli in una stanza, è l’avere la disponibilità all’ascolto. Quindi, anche in uno stadio si può essere intimi”
Molti elementi della SCENOGRAFIA sono in movimento, con un soffitto LED (20×7 metri) che si sposta in alto e in basso e può anche ruotare su sé stesso. Si tratta di un vero e proprio monolite che cambia di posizione durante lo spettacolo. Mentre la parte inferiore è costituita da LED, la parte sopra funge da secondo palco.
Vengono utilizzati diversi effetti: da quelli pirotecnici ai laser di ultimissima generazione, fino ad arrivare all’ACQUA – per eccellenza l’elemento delle emozioni – portata nello show attraverso una cascata che “irrompe” più volte nello spettacolo e che viene ripresa e riprodotta virtualmente anche sugli schermi. L’acqua è un concetto conduttore del tessuto scenico e viene proposta diverse volte sia realmente che virtualmente.

Grande innovazione anche per i contenuti degli SCHERMI, che mixano immagini live e grafica. Sono “screen unificati” (non ci saranno quindi uno schermo centrale per i contributi grafici e due laterali per il live, come di norma) per creare dei veri e propri video clip che mettono insieme immagini del live in multicamera (quindi a più inquadrature), riprese del pubblico e contenuti grafici, anche con effetti interattivi. Con Tiziano sul palco la band formata da: Luca Scarpa (director e piano), Davide Tagliapietra (guitar), Alessandro De Crescenzo (guitar), Reggie Hamilton (bass), Christian Rigano (keys), Andrea Fontana (drums). Show design: Claudio Santucci per Gio Forma. Regia live e contenuti video: Romain Sabella per Clonewerk. Light design: Giovanni Pinna.
Il tour è prodotto da Live Nation Italia, mentre la tappa allo Stadio Arechi, sold out già da alcune settimane, è a cura di Anni 60 produzioni e Fast Forward.

Redazione

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui