Salerno piange Rosario Caliulo, esempio di grande umanità

0
85

Il feretro è presso la Clinica Tortorella-

Dopo un lungo periodo di malattia, non ce l’ha fatta ed è morto a  64 anni Rosario Caliulo, direttore dei servizi Sociali del Comune di Salerno. Da sempre in prima linea nell’abito delle emergenze umanitarie, il dottore Rosario Caliulo è stato sempre presente agli sbarchi dei migranti avvenuti in città. Con professionalità, impegno e grande umanità ha saputo contribuire all’accoglienza, divenendo un vero punto di  riferimento in questi momenti così delicati. Ricoverato presso una clinica nel Veneto, a Peschiera del Garda, ora il suo feretro giace presso la clinica Tortorella.

“Una persona perbene e di cuore” ha commentato i sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, su Facebook, ” un professionista e un gran lavoratore che metteva sempre al primo posto gli ultimi e i dimenticati dalla società. Nel corso degli sbarchi era sempre in prima linea per accogliere con una parola di conforto e speranza i tanti migranti che arrivavano sulle nostre coste. Da oggi Salerno sarà più vuota e triste, proprio come tutti noi. A nome mio e dell’Amministrazione tutta porgo le mie più sentite condoglianze ai suoi cari.”

Il rito funebre si svolgerà presso la chiesa di Gesù Risorto al Parco Arbostella alle ore 16,00 il 7 settembre.

Antonietta Doria

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui