Porte chiuse alla redazione de “La Città”: tutti a casa

0
1

Emergenza lavoro-di Claudia Izzo-

Prima la Edizioni Salernitane S.r.l ha operato quattro licenziamenti, poi, dopo dieci giorni di sciopero da parte dei giornalisti,  il licenziamento di tutti i dipendenti. Tutta la redazione ereditata dal Gruppo l’Espresso che per più di venti anni  ha dato vita al giornale più letto a Salerno e in provincia, ha trovato chiusa la porta della redazione in Piazza Sant’Agostino. Allertata la Prefettura che sta seguendo la vicenda. Per i soci di Edizioni Salernitane impossibili gli accordi per ridurre i costi della società che rappresentano circa il 70% dei costi totali e impossibile il dialogo con i sindacati.

Sospensione delle pubblicazioni con decorrenza immediata, dunque.

“Sciolta la società e sospese le pubblicazioni de La Città di Salerno. Siamo tutti fuori- Sos informazione da Salerno-Emergenza democratica nel Mezzogiorno”, scrive il Presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, Ottavio Lucarelli.  E’ lui a parlare di “emergenza informazione” a Levico per il congresso della Fnsi. Sulla vicenda è intervenuto anche il parlamentare salernitano Gigi Casciello, con una vita alle spalle nel mondo del giornalismo.

Tutti al fianco dei colleghi de La Città, in questo momento difficile. Accanto a tutti i giornalisti che, quotidianamente spendono il loro tempo per raccontare il nostro mondo.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui