Coronavirus: Polichetti (Fials): “Al Ruggi servono mascherine e aiuto dalle strutture private”

0
332

Emergenza Coronavirus- di Caudia Izzo-

Emergenza al San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona  dove mancano guanti, cuffiette, dispositivi obbligatori per il personale medico e paramedico “in trincea” in questo momento di emergenza sanitaria contro il Coronavirus. Ovviamente tali dispositivi si rendono necessari anche per i pazienti che qui vi giungono.

“Il vero problema”, afferma il dr Mario Polichetti, Responsabile Provinciale Sanità ed Enti Locali FIAL, “è che bisogna accelerare i tempi per dotare il personale di presidi di difesa perchè questo ritardo va ad incidere sul regolare svolgimento dell’attività chirurgica. Tutto ciò rischia  di portare il flusso dei pazienti presso strutture private convenzionate. E’ dunque importante far ripartire l’attività chirurgica altrimenti, finita l’emergenza Coronavirus, avremo l’emergenza per gli interventi chirurgici. Prima avevamo la mancanza di donazione di sangue, poi la mancanza di infermieri che continua ad esserci così come la mancanza di dispositivi di sicurezza. Accanto agli appelli a restare a casa fatti alla popolazione urge mettere in condizione le strutture pubbliche di poter lavorare. Quello che si chiede alle strutture private, inoltre, è un aiuto per assistere gli affetti da Coronavirus vista la situazione di emergenza che stiamo vivendo, non dunque un aiuto a svolgere attività mediche che svolgiamo brillantemente in ospedale nel reparto di ostericia e ginecologia. Su questo non abbiamo bisogno del loro aiuto”.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui