Pensioni non adeguate. Giovanni Cantalupo (FNP-CISL): “serve un confronto col Governo”

0
77

Con la pandemia da Covid -19 in atto, si acuiscono quelle che sono le problematiche legate al mondo degli anziani e dei pensionati. A sottolinearlo è Giovanni Cantalupo, Segretario Generale FNP CISL (Sindacato Nazionale Provinciale Pensionati).

 “E’ risaputo che, da anni, le pensioni non vengono adeguate, malgrado accordi con i vari Governi. Questa Federazione ritiene sia giunto il momento di volgere lo sguardo verso altre forme di sostegno a pensionati e famiglie. Non esistono solo aumenti contrattuali, ma strumenti a sostegno a famiglie e pensionati che, fino ad oggi, non sono stati esaminati né calcolati nel “paniere dell’ISTAT”. E’ giusto ed opportuno prendere in esame l’annosa questione dell’imposizione tassativa. Ritiene che nel Terzo Millennio, un sindacato Confederale non può non affrontare problematiche che investono tutte le famiglie, impegnandosi unitariamente a CGIL e Uil, in un confronto col Governo per risolvere ingiustizie sociali.

La scrivente Federazione si riferisce, in particolare, alla bolletta dell’ENEL, ove, ogni due mesi il livello di tassazione è diventato insopportabile, ingiustificato e incomprensibile. Per non parlare della bolletta ENEL sulla seconda abitazione. E non si comprende l’intera tassazione sulla bolletta!

Quando l’Economia di un Paese va a rilento e quando arriva una piaga come il Covid 19, le famiglie monoreddito sono le più colpite, soprattutto al Sud. Un sindacato confederale che cresce e rappresenta milioni di iscritti, non può non tenere conto di queste considerazioni.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui