Ogliastro Cilento: bambini e anziani insieme per un libro intergenerazionale

0
5

“I segni del territorio – I nonni raccontano…tra natura e tradizione”-

Un lavoro certosino, durato più di due anni, che ha visto bambini e persone della terza età del piccolo borgo collinare del Cilento impegnati in un viaggio nel mondo delle piante officinali per poter scoprire le radici della nostra cultura, tra testimonianze, descrizioni e ricette.
Tutto è stato raccolto nel volume “I segni del territorio – I nonni raccontano…tra natura e tradizione”, voluto fortemente dalla Fondazione “Matteo e Claudina de Stefano” e presentato ieri pomeriggio presso la sede della Fondazione a Ogliastro Cilento.

«L’intento della Fondazione è stato sempre quello di creare un rapporto intergenerazionale, svolgendo attività geriatrica e allo stesso tempo sostenendo i giovani attraverso varie iniziative. – ha detto Barbara Riccio de Stefano, presidente della Fondazione “Matteo e Claudina de Stefano” – Abbiamo tantissime eccellenze e peculiarità nel nostro territorio, come le piante officinali, e sono convinta che se sproniamo i nostri giovani e meno giovani a continuare a fare, si può avviare un processo virtuoso e anche un’economia che spinga i ragazzi a restare e a non andare via».
«Passato e presente, esperienze di vita, – ha aggiunto Michele Apolito, Sindaco di Ogliastro Cilento – si fondono, portando alla luce un lavoro eccezionale, questo volume, che è una riscoperta di una parte delle nostre radi e che, quindi, rappresenta anche un invito a non disperdere questo grande patrimonio che può essere anche una risorsa economica per il territorio».

A illustrare nel dettaglio il progetti “I segni del territorio” che ha coinvolto giovani e meno giovani in uno scambio intergenerazionale quotidiano sono state le coordinatrici Lucrezia Araneo e Giovanna Aulisio.
«Quest’opera è un invito all’ascolto – hanno sottolineato le due coordinatrici – perché ogni pianta, attraverso la voce delle nonne della Fondazione si presenta e ci parla di una civiltà scomparsa, quella contadina, ancora presente nella memoria degli anziani e capace di svelarci la nostra vera identità».
Sono intervenuti, inoltre, Rosa Rombone, dirigente scolastico dell’I.C. “Visconti” di Ogliastro Cilento; don Damiano Modena, parroco di Ogliastro Cilento; Rita Maria Grazia De Rosa, dirigente scolastico; Nicola Rizzo, esperto del territorio; Alfonso Sarno, scrittore giornalista enogastronomico. La presentazione è stata moderata da Milena Esposito.
Al termine della presentazione, gli ospiti hanno potuto assaggiare alcune pietanze preparate con le erbe officinali.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui