Nasce il comitato per trasformare l’edificio storico del Tribunale di Salerno in museo

0
79

L’abbandono dell’edificio storico del Tribunale da parte degli Uffici Giudiziari è un’occasione unica, per Salerno, di rilancio d’immagine e di sviluppo economico.
Il territorio salernitano è stato uno dei poli di attrazione degli artisti di tutto il mondo, e quanto loro hanno lasciato nei nostri luoghi è disperso e dimenticato.

Non esiste un polo museale che riunisca in un luogo accessibile, centrale ed architettonicamente degno, i tesori dimenticati e sparsi in ogni dove, che le nuove generazioni dovrebbero conoscere per amare la propria terra.
Gli appassionati e gli studiosi d’Arte di Salerno lanciano un appello alle Istituzioni, a tutti i Salernitani e a tutti coloro che amano l’Arte affinché gli splendidi saloni del vecchio Tribunale vengano destinati a sede museale, per il recupero della nostra storia e per la consegna della nostra bellezza a quelli che vogliono ricordarla e a quelli che, nel mondo, vorrebbero conoscerla.

Non perdiamo una irripetibile opportunità per consegnare alla città di Salerno un fondamentale luogo identitario ed un formidabile attrattore turistico!
Per questo è stato costituito il Comitato Promotore del Grande Museo di Salerno nell’edificio storico del Tribunale, aperto a quanti intendano nel prosieguo sostenere questa iniziativa.
Il Comitato è composto da Michelangelo Russo, Marco Alfano, Massimo Bignardi, Antonio Braca, Antonio Ilardi, Emilio Porcaro, Massimo Ricciardi e Matilde Romito.
Il Comitato ha creato un Gruppo pubblico su FB denominato “Comitato per il Museo di Salerno”, attivo da oggi sul social network. Tutti i cittadini che condividano l’idea sono invitati ad aderirvi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui