Nju Comunicazione di Eboli pluripremiata al OneMorePacK

0
213

Creatività e passione.-

Sono queste  le parole d’ordine, protagoniste indiscusse del Concorso Nazionale OneMorePack, giunto alla sua quarta edizione.

 

Sono undici i riconoscimenti assegnati giovedì sera al Packaging Design Italiano, nel corso della serata conclusiva. Ad ospitare l’evento, sempre più atteso dagli operatori del settore e dagli stakeholder, la città di Napoli nel Complesso monumentale di Santa Maria La Nova di Napoli.

“La confezione è sempre più un media determinante – secondo l’art director del premio Marco Fiorillo – nell’affermazione della marca; un artefatto indispensabile che viene a completare il contenuto di valore dell’offerta, divenendo parte integrante del sistema-prodotto.  Il packaging diventa un oggetto del design e si mescola con il prodotto avvalendosi di effetti di senso.”

Sono otto i premi assegnati ai professionisti in gara: l’azienda sannita Autore ha ritirato il premio per il primo classificato nella categoria Food; Roberto Scaramuzza di L.A. Torino ha ritirato il premio per il primo classificato nella categoria No Food; Laura Gorlato di La Furia studio di Trieste ha ritirato il premio per il primo classificato nella categoria No Food; Mario Cavallaro, Stefano Marra, Annamaria Varallo e Simonetta Pagliuca di Nju Comunicazione di Eboli (SA) hanno ritirato il premio per il primo classificato nella categoria Label e il premio “Miglio funzionalità”; Andrea Basile di Basile ADV di Bonito (AV) ha ritirato il premio “Miglior Innovazione”; Iglis David Riggi di Torino ha ritirato il premio “Miglior Sostenibilità”.

 

 

 

 

 

Oltre centoventi gli studenti che hanno partecipato al contest a loro riservato, tra cui una studentessa originaria della Libia e una dell’Azerbaijan, lavorando sul tema assegnato: la progettazione di un pack monobottiglia e di un’etichetta per il comparto vitivinicolo. Ad aggiudicarsi il primo posto la ventitreenne Marta Valentini, dell’Università della Repubblica di San Marino.Guest speaker dell’evento Drew Smith, dell’agenzia Smith Lumen e presidente di giuria, che ha calamitato l’attenzione della platea con l’intervento “Designing the Difference. Creating and building successful brands”.
“Giovani talenti crescono”… è proprio il caso di dirlo!

Sergio Del Vecchio

Loading

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui
Captcha verification failed!
CAPTCHA user score failed. Please contact us!