Mondo del commercio salernitano in lutto.

0
0

Appena ieri Salerno piangeva la morte di Agostino, detto Tino Arienzo, noto pasticciere dell’omonima azienda dolciaria in via Silvio Baratta, dopo una lunga battaglia contro il suo male incurabile. Aveva solo 42 anni ma non ce l’ha fatta, dopo tanto lottare ha lasciato la moglie Brigida e tre figlie piccole. Il papà Carmine è il capostipite della nota azienda, che con tutta la famiglia, sta vivendo ore di dolore.
E proprio in questo momento si stanno svolgendo i funerali nella Chiesa di San Giovanni a Cappelle di un altro figlio della Salerno imprenditroriale. E’ infatti venuto a mancare il noto gioielliere del quartiere Carmine, titolare dell’omonima gioielleria, Roberto Genovese Calce. Aveva 64 anni.
Il mondo del commercio, i clienti di sempre, la cittadinanza e la redazione tutta di salernonews24.it partecipa al dolore delle famiglie.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui