In ricordo di Alfonso Longo, il promotore della nascita del Porticciolo di Pastena

0
14

Oggi, alle ore 9.30, al Porticciolo di Pastena, il sindaco di Salerno ha ricordato  Alfonso Longo. Uomo di mare, appassionato di nautica, pesca, motori marini e sci nautico, Longo fu uno dei promotore della nascita del porticciolo e una figura di riferimento per la vita quotidiana del piccolo approdo della zona orientale di Salerno.

Per l’occasione, alla presenza dei suoi familiari, è stata sostituita la targa già presente, ormai sbiadita dalla salsedine.

Scomparso il 5 dicembre 2006, dopo una malattia che nonostante la gravità non era riuscita a tenerlo lontano dal mare se non negli ultimissimi mesi della sua vita, “don Alfonso”, come tutti lo chiamavano, credeva fortemente nella nautica sociale e aveva fatto del suo “quartier generale” una sorta di spazio di riferimento per decine e decine di giovani che, grazie a lui, si erano avvicinati al mare, alla pesca e soprattutto allo sci nautico.

Collaudatore di numerose imbarcazioni da velocità, costruite dall’ingegnere Nino Petrone, don Alfonso ne utilizzava soprattutto una, un prototipo dello Strale rosso da competizione, con 120 cavalli, che Petrone gli aveva lasciato in dotazione a Pastena grazie alla quale avviava gratuitamente allo sci nautico molti giovani salernitani.

Quegli stessi ragazzi di un tempo che, alla sua scomparsa, hanno raccolto centinaia di firme per chiedere all’amministrazione comunale un segno tangibile da lasciare al porticciolo ad imperitura memoria di un vero lupo di mare. Proprio quella targa oggi è stata   sostituita in ricordo di un uomo mai dimenticato dalla sua comunità.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui