Esploso un petardo nel dopopartita Salernitana-Crotone, arrestato 45enne

0
9

Paura allo stadio Arechi- di Antonietta Doria-

Nella serata di domenica 15 dicembre, gli agenti della Polizia di Stato della D.I.G.O.S della Questura di Salerno hanno tratto in arresto un uomo che, nel piazzale antistante la biglietteria dello Stadio Arechi, ha fatto esplodere un petardo di grosse dimensioni.

L’uomo è stato  identificato per D.A.D., incensurato di anni 45, residente in provincia di Salerno.

Al termine dell’incontro di calcio, valevole per il campionato di Serie B, tra la Salernitana ed il Crotone, all’esterno del piazzale, nei pressi del varco da dove abitualmente esce l’autobus che trasporta i calciatori della squadra locale, si era creato un assembramento di alcuni tifosi locali che inscenavano una protesta con cori di contestazione verso la società locale e verso qualche calciatore sceso in campo.

In tale frangente, l’uomo ha fatto esplodere il petardo, fortunatamente distante dal gruppo dei tifosi , senza creare conseguenze lesive a persone o cose. Gli agenti della D.I.G.O.S., che si trovavano nei pressi per monitorare la manifestazione di protesta dei tifosi, hanno notato immediatamente l’uomo durante le fasi dell’accensione e del lancio del petardo e lo hanno bloccato e condotto negli uffici della Questura dove, dopo le formalità di rito, è stato tratto in arresto per l’esplosione pericolosa in occasione di manifestazione sportiva.  Condotto agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria è in attesa del giudizio di convalida. Sono state avviate nei suoi confronti le procedure per l’irrogazione da parte del Questore di Salerno del provvedimento di divieto di assistere alle manifestazioni sportive (D.A.SPO.).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui