Cava de’ Tirreni: stanca di aggressioni e violenze denuncia il suo ex per stalking

0
16

Paura e violenza.

E’ accusato dei reati di atti persecutori, lesioni, ingiurie e minacce nei confronti della convivente. E’ questo quanto emerge dalle indagini effettuate dal personale della Polizia di Stato appartenente al Commissariato di Pubblica Sicurezza di Cava de’ Tirreni su una serie di episodi di maltrattamento in famiglia, commessi da un 41enne cavese ai danni della sua convivente, madre dei suoi tre figli, tutti minorenni.

La donna nel corso degli ultimi anni ha subito diversi maltrattamenti, è stata picchiata più volte, anche in presenza dei figli.In seguito ai litigi, più volte sono intervenute anche le Forze dell’Ordine.

Siamo all’inizio del 2016, quando la donna, stanca e provata, non regge più e venuta anche a conoscenza dei diversi tradimenti del compagno, decide di troncare la relazione.
L’uomo non accetta l’idea; inizia a minacciarla, pedinarla, raggiungerla persino presso i luogo di lavoro della donna. In più di un’occasione, l’uomo non evita di aggredirla per strada, sottraendole una volta persino le chiavi dell’autovettura , lasciandola così a piedi.

E’ il 17 gennaio di quest’anno che il quarantunenne attende per strada la sua ex compagna, la ferma e la picchia causandole lesioni poi refertate presso il locale ospedale dove la donna è stata condotta con un’ambulanza del 118.

Sporta querela per stalking sono iniziate le indagini dei poliziotti della cittadina metelliana, valutate positivamente dal Giudice per le Indagini Preliminari presso il Tribunale di Nocera Inferiore, che ha emesso l’Ordinanza di applicazione della misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui