Capaccio-Paestum: esplosivo alla filiale BCC di Aquara, ladri in fuga con 26mila euro

0
12

Indagini in corso- di Antonietta Doria-

In appena quattro minuti hanno realizzato il  loro colpo in Viale  della Repubblica a Capaccio-Peastum, presso la filiale della BCC di Aquara.  Verso le tre, infatti, sabato notte, tre malviventi, con l’aiuto di un probabile quarto complice  nel ruolo di “palo”, hanno fatto esplodere con una carica di esplosivo lo sportello del bancomat. Subito all’interno della struttura i ladri hanno avuto la destrezza di recuperare il bottino di ventiseimila euro e fuggire indisturbati. Quando è giunto il personale della società di vigilanza privata “La Torre” con  i Carabinieri della Compagnia di Agropoli non c’è stato nulla da fare. Adesso saranno le immagini dei dispositivi di videosorveglianza della BCC a far luce sulla dinamica del colpo e si spera,  sull’identità dei ladri. Mai prima d’ora si erano verificati episodi simili presso le filiali del Credito Cooperativo di Aquara.

Il Direttore Generale, Antonio Marino, da poco eletto anche sindaco di Aquara,  impegnato a Bolzano per un incontro sulla riforma del credito cooperativo, ha così commentato l’episodio: “Sono rammaricato per l’accaduto, un gesto che si commenta da solo. Reagiremo a questa disavventura con maggiore spirito di squadra, portando sempre più in alto la nostra banca, a spregio di chi tenta di farci del male. Un pensiero particolare è rivolto agli amici/colleghi della filiale di Capaccio… Vi è stata una rapida e risoluta partecipazione delle maestranze chiamate in aiuto. Pur se la situazione si presentava alquanto disastrosa, con tangibili danni, gli operatori preposti sono riusciti a fare un lavoro ineccepibile e in tempi record. Basti pensare che in mezza giornata hanno consentito il ripristino del servizio e permesso la normale attività della nostra filiale, senza subire alcun tipo di variazione e disservizio alla nostra clientela. A loro tutta la nostra gratitudine”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui