Blitz stamane: “appalti truccati e mazzette”, ai domiciliari Nino Savastano, Consigliere Regionale di Campania Libera

0
449

E’ iniziata due anni fa la maxi inchiesta che ha portato stamane al blitz degli Agenti della Squadra Mobile di Salerno con 10 ordinanze di custodia cautelare e 29 indagati.

Una delle ordinanza di custodia domiciliare è stata emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Salerno nei confronti di Giovanni Savastano, detto Nino, ex Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Salerno durante la precedente Giunta di Vincenzo Napoli, Consigliere Regionale di Campania Libera; altra ordinanza di custodia domiciliare è stata emessa per Luca Caselli, dirigente del settore ambiente del Comune di Salerno. Custodia in carcere per Fiorenzo Zoccola, presidente di una cooperativa sociale nonché gestore di fatto di diverse altre cooperative che avevano in gestione la manutenzione ordinaria  e conservativa del patrimonio del Comune di Salerno.

Divieto di dimora nel comune di Salerno nei confronti degli imprenditori di fatto titolari della cooperativa.

Gli indagati devono rispondere, a vario titolo, per associazione a delinquere, turbata libertà degli incanti e della scelta del contraente, induzione indebita a dare e promettere utilità, corruzione, nonchè corruzione elettorale per Savastano e Zoccola.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui