Omicidio di Piazza D’Aniello: nuovi sviluppi.

0
0

Non mancano colpi di scena nell’abito dell’omicidio di Piazza D’Aniello, nel quartiere Fornelle, a Salerno. Qui, il 19 febbraio scorso, ha trovato la morte il carrozziere 60enne, Eugenio Tura De Marco, barbaramente ucciso dal fidanzato della figlia, Luca Gentile, reo confesso.
Ora è la figlia Daniela, 23 anni, ad essere iscritta nel registro degli indagati di reato. La ragazza sarebbe stata avvertita dal fidanzato dell’omicidio, e, per questo dovrebbe trattarsi di favoreggiamento, ma ora prende corpo l’ipotesi di concorso in omicidio. Al vaglio degli inquirenti il cellulare della ragazza e del suo fidanzato.
Luca Gentile, 21 anni, che lavora in una ditta di traslochi, da poco fidanzato di Daniela, avrebbe ucciso il carrozziere perchè molestato sessualmente, come egli stesso ha dichiarato. Si continua ad indagare mentre il tragico episodio si infittisce di punti oscuri.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui