#siisaggioguidasicuro fa quattro tappe a Napoli in nome della sicurezza stradale 

0
26
Regione Campania, Anci Campania e Associazione Meridiani chiamano a raccolta Scuole e Università della Campania
Dopo aver raggiunto ad oggi dieci località della Campania, continuano a Napoli gli incontri del progetto itinerante di sicurezza stradale  “Sii saggio, guida sicuro”,  giunto alla sua nona edizione con più di 2500 studenti raggiunti sul territorio campano.
A Napoli gli incontri prendono il via domani,  giovedì 24 novembre alle ore 09,30 dall’Aula De Sanctis dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, Corso Umberto per poi far tappa venerdì 25 novembre alle ore 09,30 presso il Salone delle Grida della Camera di Commercio di Napoli, Piazza G. Bovio. Sabato 26 novembre alle ore 11,00 appuntamento al Centro Equestre “Il Cavaliere Country Club”, via Raffaele Ruggiero. Ultima tappa prevista nel mese di novembre il giorno 30 alle ore 09,30 presso l’Aula Magna Leopoldo Massimilla della Scuola Politecnica e delle Scienze di Base dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, Piazzale Tecchio.
I saluti istituzionali sono affidati a Gaetano Manfredi, Sindaco di Napoli, Edoardo Cosenza, Vicesindaco e Assessore all’Urbanistica del Comune di Napoli e Presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Napoli, Gaetano Cupello, Vicario della Prefettura di Napoli, Matteo Lorito, Rettore dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, Francesco Pirozzi, Direttore del Dipartimento di Ingegneria civile, edile e ambientale dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, Andrea Prota, Direttore del Dipartimento di Strutture per l’Ingegneria e l’Architettura dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, Domenico Tafuri, Direttore del Dipartimento Scienze Motorie dell’Università degli Studi di Napoli Parthenope, Antonio Parlati, Direttore del Centro di produzione Rai di Napoli, Sergio Roncelli, Presidente del CONI Campania, Gianfranco Coppola, Presidente dell’Unione Stampa Sportiva Italiana, Ciro Fiola, Presidente della Camera di Commercio di Napoli, Gianluca Perrotta, Area Manager GSA – Gruppo Servizi Associati S.p.A. e ai Consiglieri Regionali Bruna Fiola Franco Picarone. I formatori che saliranno in cattedra sono: Alfonso Montella, Roberto Fasanelli; Francesco Timpone; Nicola Pasquino; Maria Rella Ricciradi; Antonella Scarano dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, Giuseppe Cortese dell’Associazione Meridiani; don Tonino Pamese, Presidente della Fondazione Polis;  Teresa Esposito, Medico Chirurgo Specialista Scienze dell’Alimentazione e Genetica Molecolare – Dirigente Medico ASL Napoli 3 SUD; Roberto Schiavone di Favignana, Presidente di Humanitas, Stefania NapolitanoValentino Mariniello e Aldo Mannarelli, della Polizia Stradale del Compartimento Campania e Basilicata; Fabio Ibba del Comando Provinciale dell’Arma dei Carabinieri di Napoli Ciro Esposito, Comandante della Polizia Locale di Napoli. A coordinare i lavori: Gino Aveta, autore televisivo Rai; Sonia Di Domenico, presenter dell’Associazione Meridiani; Marco Mansueto della scuola regionale dello sport CONI e Vanni Fondi, giornalista Corriere del Mezzogiorno. Prevista la presenza dei testimonial Gigi e Ross e Alessandro Bolide da Made in Sud.
Un progetto, quello di Sii saggio, guida sicuro che, data la sua importanza viene veicolato nelle scuole e nelle sedi istituzionali e da quest’ anno anche presso le Università, 
Il progetto si avvale della collaborazione dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, del Ministero dell’Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per la Campania, dell’Anas, dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Napoli, di PIARC – Associazione Mondiale della Strada, dell’Associazione Scientifica Infrastrutture Trasporto, del patrocinio di Rai Campania, della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Scuola Regionale della Polizia Locale, del CONI – Comitato Regionale Campania, Ussi – Unione Stampa Sportiva Italiana e dell’Associazione Nazionale dei Vigili del Fuoco, della media partner Rai Isoradio e del partenariato del Corpo Internazionale di pubblica Assistenza Universo Humanitas, della Fondazione Gerardino Romano, dell’Associazione XV Maggio MMXI e dell’Associazione Strada Facendo Onlus e ha lo scopo di sensibilizzare gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado, e da quest’anno anche quelli universitari, sul tema della sicurezza stradale, educando i giovani a comportamenti responsabili con guide sicure, coinvolgendo le amministrazioni comunali in base all’alta mortalità registrata sulle tratte stradali di competenza.
Secondo i dati Isat nel 2021 sono stati 2875 i morti in incidenti strada in Italia, + 20%rispetto all’anno precedente; 204.728 i feriti, +28,6% e 151.875 gli incidenti stradali , +28,4%. le vittime entro le 24 ore sono 2397 mentre si contano 478 deceduti dal secondo al trentesimo giorno dall’evento.
Con riferimento ai soli monopattini elettrici , dal 2020 gli incidenti stradali che li vedono coinvolti, registrati in tutte le province italiane passano da 564 nel 2020 a 2101, i feriti da 518 a 1980, i morti entro 30 giorni sono 9.
Tra i comportamenti errati alla guida, i più frequenti sono la distrazione, spesso dovuta all’utilizzo di cellulari mentre si guida; il mancato rispetto della precedenza; la velocità troppo elevata.
<<La formazione dei giovani è un investimento per il futuro del Paese e l’azione di educazione stradale e sensibilizzazione sui temi della sicurezza stradale del progetto #siisaggioguidasicuro è in linea con le strategie di azione del Piano Nazionale per la Sicurezza Stradale 2030 e dell’EU Road Safety Policy Framework 2021-2030 – Next steps towards “Vision Zero”>> dichiara Alfonso Montella, professore di sicurezza stradale all’Università di Napoli Federico II
e Presidente del Cts “Sii Saggio, Guida Sicuro”.
<<Al fine di ridurre del 50% entro il 2030 le vittime e i feriti gravi degli incidenti rispetto al 2019, nel Piano vengono definite difatti le linee strategiche generali di intervento su governance della sicurezza, infrastrutture, veicoli e comportamenti, e linee specifiche per le categorie a maggior rischio>>, afferma Franco Picarone, Presidente della Commissione Bilancio della Regione Campania. <<Il PNSS individua interventi di competenza sia delle amministrazioni centrali, alle quali spettano le proposte legislative, le misure di potenziamento dei controlli, gli interventi per migliorare la sicurezza delle infrastrutture stradali, le campagne di comunicazione e i progetti di educazione stradale, sia delle amministrazioni locali per gli interventi mirati sui territori, ed è per questo che abbiamo deciso di finanziare cone Regione Campania questo progetto attuato dall’Anci Campania in collaborazione con l’Associazione Meridiani>>, conclude Picarone.
Nella prima fase del progetto durante gli incontri, gli studenti approfondiranno i fattori di rischio per l’utente della strada, sia esso pedone, ciclista, motociclista, automobilista. Alcune cattive abitudini rappresentano infatti un pericolo per la propria e altrui sicurezza. Le finalità del progetto #siisaggioguidsicuro riguardano l’orientamento dei giovani, favorendo l’acquisizione di comportamenti responsabili alla guida, rendendo gli studenti al tempo stesso parte attiva del tutto stimolando la loro creatività attraverso un concorso d’idee “Inventa una soluzione per la sicurezza stradale”. Questa può consistere in una proposta innovativa nella forma ritenuta più appropriata dai partecipanti al concorso: foto, video, disegni, canzoni, testi con commenti al progetto presentato. Gli studenti nel corso del progetto saranno seguiti nei lavori dai formatori e dal personale esperto sul tema della sicurezza stradale. Durante gli incontri sarà diffuso materiale sul progetto presentato e sarà proiettato lo spot realizzato dai testimonial della manifestazione Gigi e Ross, un video questo di forte impatto e grande sensibilità.
La seconda fase prevede la premiazione degli elaborati che avverrà a Napoli nel mese di aprile 2023 con la realizzazione di un “Villaggio sulla Sicurezza Stradale” e di un galà sulla sicurezza stradale in presenza di tutti i testimonial, personaggi del mondo televisivo e dello spettacolo che affiancano da anni il progetto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui