#siisaggioguidasicuro a Piana di Monte Verna per parlare di sicurezza stradale

0
41

Troppi morti sulle strade, troppo dolore, troppe tragedie evitabili. E’ questo il messaggio di cui si fanno portavoce la Regione Campania, Anci e l’ Associazione Meridiani con il progetto giunto quasi al termine #siisaggioguidasicuro che ha già formato circa 10mila ragazzi con  la partecipazione del personale dell’Università degli Studi di Napoli Federico II,  dell’Anas, dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Napoli, di PIARC – Associazione Mondiale della Strada, dell’Associazione Scientifica Infrastrutture Trasporto, del patrocinio del Ministero dell’Istruzione e del Merito, della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Scuola Regionale della Polizia Locale, del CONI – Comitato Regionale Campania, Ussi – Unione Stampa Sportiva Italiana e dell’Associazione Nazionale dei Vigili del Fuoco; della media partnership di Rai Campania e Rai Isoradio.

All’incontro previsto venerdì 17 marzo, alle ore 10,00,  presso il Plesso scolastico nel comune di Piana di Monte Verna, alle parteciperanno Silvana Santagata, Dirigente Scolastico Plesso scolastico Piana di Monte Verna; Stefano Lombardi, Sindaco di Piana di Monte Verna; Carlo Massaro, Assessore alla Pubblica Istruzione.

Intervengono nell’ambito della lezione formativa: Alessandra Franciosa, Associazione Meridiani- Referente Progetto Scuole “Sii Saggio, Guida Sicuro”; Ada Minieri, Vicepresidente Associazione Meridiani Responsabile Progetto Scuole “Sii Saggio, Guida Sicuro”; Cap. Giuseppe Testa, Comandante del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Caserta. Modera Ilaria Cervo, docente.

Nel corso degli incontri gli studenti sono coinvolti emotivamente con la testimonianza diretta di chi ha vissuto la tragica perdita di persone care in incidenti stradali come, Graziella Viviano, la madre della 26enne Elena Aubry che nel maggio del 2018 perse la vita sulla Ostiense finendo con la moto in una buca, Leopoldo Iovino, padre di Eugenio deceduto a solo 19 anni a seguito dell’impatto con la sua moto contro un palo di pubblica illuminazione a Gragnano, Maria Luisa Simonelli, ideatrice del Premio “Giovanni Simonelli” dedicato al fratello Giovanni, avvocato trentottenne di Nola che ha perso la vita per un incidente avvenuto sull’A30 nel 2016 e Massimiliano Massimi, che ha visto il figlio Massimo a solo 17 anni ammazzato da un automobilista in stato di ebbrezza (recidivo) il 23 ottobre 2014. Di impatto e grande sensibilità, lo spot realizzato dai testimonial della manifestazione Gigi e Ross, che viene proiettato nel corso degli incontri formativi.

 L’obiettivo del progetto è quello di educare i giovani a comportamenti responsabili e corretti per una guida sicura, coinvolgendo le amministrazioni comunali secondo una priorità basata sull’incidentalità registrata sulle tratte stradali di competenza. Gli incontri, difatti, rendono gli studenti parte attiva del progetto stimolando la loro creatività attraverso il concorso d’idee “Inventa una soluzione per la sicurezza stradale!”. I ragazzi possono presentare foto, video, disegni, canzoni, testi con commenti e altre idee originali per partecipare al progetto. I giovani sono seguiti nei lavori da formatori e da personale esperto sul tema della sicurezza stradale. Alla prima fase relativa agli incontri e alla formazione segue, secondo il metodo che accompagna sin dalla prima edizione del progetto, una manifestazione conclusiva e di premiazione degli elaborati. Partner dell’iniziativa sono Sicurezza e Ambiente, Fondazione Gerardino Romano, Associazione Strada Facendo Onlus, Associazione XV Maggio MMXI, British Institutes di Napoli e Circuito Internazionale del Volturno, che contribuiscono all’ottima riuscita della manifestazione con i premi destinati al “concorso di idee – Inventa una soluzione alla sicurezza stradale,” in ricordo anche dei propri familiari vittime di incidenti stradali.

L’appuntamento di quest’anno è programmato il 17 maggio 2023 presso la Mostra d’Oltremare di Napoli con la realizzazione di un “Villaggio sulla Sicurezza Stradale” da parte degli enti istituzionali che collaborano al progetto e del CONI – Comitato Regionale Campania ed un galà sulla sicurezza stradale con tutti i testimonial, personaggi del mondo televisivo, dello sport e dello spettacolo che affiancano da anni il progetto. La direzione artistica dell’evento conclusivo è a cura di Gino Aveta, autore televisivo Rai; la premiazione degli elaborati sarà condotta dal duo Gigi e Ross.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui