Lezioni a distanza web per “Sii saggio, guida sicuro”

0
81

L’Associazione Meridiani, nel rispetto delle norme e del buon senso, ha rinviato la manifestazione conclusiva dell’ottava edizione del progetto Sii Saggio, Guida Sicuro.

L’Associazione ha deciso di continuare l’educazione al rispetto delle regole stradali attraverso lezioni a distanza da tenere agli studenti del territorio campano, prevedendo, come sua consuetudine, la premiazione dei migliori elaborati.

Il coordinamento didattico e scientifico dell’iniziativa è stato affidato a Ada Minieri, Vicepresidente dell’Associazione Meridiani e a Alfonso Montella, Professore Ordinario di Sicurezza Stradale all’Università di Napoli Federico II e Presidente del Comitato Scientifico dell’Associazione Meridiani coi quali collaboreranno dirigenti, funzionari ed operatori delle Forze dell’Ordine.

Alfonso Giarletta, Event Manager dell’Associazione Meridiani, annunciando l’iniziativa ha affermato: “Tra i Paesi che durante l’emergenza Coronavirus registrano la maggiore riduzione di incidenti stradali mortali primeggia ’Italia con un lusinghiero -70%. Secondo i dati forniti dalla Polizia Stradale sono state le misure molto severe adottate dalle istituzioni responsabili a ridurre sensibilmente le vittime stradali.

In effetti l’Italia è stato il primo Paese ad aver imposto il divieto di circolazione se non per motivi di necessità. Ma lo stato di necessità finirà e i comportamenti futuri dovranno tenere conto dei valori sociali ed umani, di rispetto per la vita, la salute, l’integrità fisica ed il rispetto per l’ambiente, che oggi sono evidenziati dal contrasto all’epidemia. Per questi motivi l’Associazione, nata e rafforzatasi negli anni per sostenere cultura ed impegno sociale dei giovani, assieme a docenti, tecnici, esperti, ha deciso ad investire tempo e volontario lavoro in lezioni a distanza, per favorire la conoscenza e la pratica dei giovani ad una guida corretta e responsabile”.

Il progetto “Sii Saggio, Guida Sicuro” è promosso dell’Associazione Meridiani e si avvale della collaborazione della Regione Campania, Comune di Napoli, Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca-Direzione scolastica Regionale della Campania, Anas S.p.A., Università di Napoli Federico II, Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli, Unione Industriali Napoli, Città Metropolitana, Associazione Nazionale Comuni Italiani-Campania, Azienda Napoletana Mobilità, Tangenziale di Napoli S.p.A. e Associazione Italiana per l’Ingegneria del traffico e dei Trasporti, del patrocinio della Polizia di Stato, Esercito Italiano, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Penitenziaria, Polizia Locale di Napoli, Associazione Nazionale dei Vigili del Fuoco, Corpo italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta-Raggruppamento Campania e Comitato Olimpico Nazionale Italiano, della media partnership di Rai Isoradio e Rai per il Sociale, della partecipazione della Fondazione Gerardino Romano, Associazione XV Maggio MMXI, Associazione Strada Facendo Onlus e del sostegno della Fondazione Banco di Napoli, British Institutes, Centro Studi Tecnoscuola, Carpisa; Hora orologi, Maranpetroli e Flora Ambiente azienda leader del ripristino stradale.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui