Grande successo a Ravello con il “Premio Pabula Amoris”

0
60

Grande organizzazione, panorama mozzafiato e grandi eccellenze: questi gli ingredienti basilari dell’evento “Premio Pabula Amoris”, organizzato e ideato da Katya Tarantino, biologa nutrizionista e Presidente dell’associazione  Pabulum.

L’iniziativa, organizzata ieri 11 agosto dall’Associazione Pabulum sulla terrazza “Sole & Luna” dell’Hotel Bonadies**** di Ravello, che ha come scopo il riconoscimento del valore aggiunto di alcuni nostri connazionali, professionisti che si sono distinti nei rispettivi ambiti di competenza,  ha ricevuto i Patrocini morali dell’Agenzia Regionale per la Promozione del Turismo della Campania, del Comune di Ravello, della Federazione Italiana Cuochi, Unione Regionale Cuochi della Campania, UNPLI Salerno.

La serata è stata presentata da Alfredo Picariello, Direttore PiùEconomia, la madrina del Premio è stata Suita Carrano Bonadies, Presidente dell’IWPA (International Wedding Planners Association) e co-proprietaria dello storico Hotel Bonadies****. Il compito di consegnare i Riconoscimenti è stato affidato alle massime autorità istituzionali e ai rappresentanti della cultura presenti all’evento. Nell’ambito della manifestazione si è tenuta una degustazione di piatti e di prodotti tipici eccellenti campani coordinata dal team di Chef formato da FIC (Federazione Italiana Cuochi) e URCC (Unione Regionale Cuochi Campania) e una degustazione di vini  forniti dalle undici cantine campane aderenti all’iniziativa.Grandissima emozione per la celebrazione del Premio. E’ stato, come preannunciato, un grande successo di partecipazione. Nove le categorie premiate: giornalismo, cucina (gastronomia, pizzeria, pasticceria), aziende italiane eccellenti, medicina, fitness, letteratura, arte, musica, sostenibilitá ambientale.

Riconoscimenti Premio Pabula Amoris consegnati

 CATEGORIA LETTERATURA

1 Gabriella Gentile per l’opera “Ricordi di gusto: sapori e cultura della tradizione” – Delta 3 Edizioni. Motivazione: “Per il recupero e la valorizzazione delle tradizioni culinarie attraverso la rievocazione di antiche ricette.”

2 Davide Cuorvo per l’opera “La misura del silenzio” – Manni Editori. Motivazione: “La poesia del Cuorvo è come un complesso e lussureggiante intreccio di metafore. La non semplice interpretazione dei testi apre il discorso a una pluralità di sistemi di senso e di significato, attraverso codici Barthesianamente a perdita d’occhio, affascinanti nella loro indecidibilità.” Armando Saveriano, critico letterario.

 CATEGORIA ARTE

3 Generoso Vella .Motivazione: “Per l’impegno profuso a favore della valorizzazione e della promozione della cultura artistica.”

 4 Giuseppe Moschella. Motivazione: “Per l’elevata sensibilità artistica e per la straordinaria versatilità delle sue opere. Per l’impegno etico della sua arte e la capacità sorprendente di dare luogo ad opere di una efficacia espressiva molto incisiva, virtù artistiche ed umane unite ad una “esemplare” integrità e costante dedizione all’arte.”

 CATEGORIA FITNESS. 5 Raffaele Lettieri .Motivazione: “Per i traguardi importanti raggiunti nello sport a livello mondiale. Per i valori che Raffaele Lettieri incarna, per le doti umane che lo contraddistinguono, come l’umiltà e la disponibilità nel mettersi sempre al servizio delle persone che vogliono imparare, per il suo impegno sociale.”

 CATEGORIA MEDICINA. 6 Antonio Santoriello

Motivazione: “Eccellenza medica di alta professionalità. Grande impegno nel promuovere la cultura della salute e della prevenzione e nel combattere la disinformazione in ambito sanitario.”

CATEGORIA AZIENDE ECCELLENTI.  Sella delle Spine di Luigi Caggiano,  GB Agricola di Nicola Barbato, BioLu di Nadia Savino

CATEGORIA GIORNALISMO. Aldo Balestra IL MATTINO

Motivazione: “A lui e alla sua indipendenza professionale e culturale.  Per i suoi grandi atteggiamenti di umiltà e di ricchissima umanità, nell’atto creativo e, prima ancora, nella costante ricerca di una risposta, attraverso pensieri e parole, agli angosciosi interrogativi che dilaniano da sempre l’animo umano. Siamo pertanto onorati di premiare Aldo Balestra la cui grandezza coincide con quella di un grande Uomo.”

 CATEGORIA GIORNALISMO ENOGASTRONOMICO. Carmela Cerrone. Motivazione: “Alla sua visione umana della notizia ed ai profondi legami con le sue origini e con le tradizioni enogastronomiche del territorio, così come al suo carattere entusiasta e alla seria professionalità si devono i successi da lei siglati.”

 CATEGORIA SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE. Giovani De Feo. Motivazione: “Per l’alta professionalità nel campo dell’ingegneria ambientale e per la costante missione pedagogica sulle tematiche dell’educazione e della sostenibilità ambientale.”

 CATEGORIA MUSICA.  Luca Rossi

Motivazione: “Musicista, ricercatore e sperimentatore di musica tradizionale popolare. Per la grande capacità di riuscire a far vivere emozioni con la bellezza dei ritmi che hanno animato i momenti felici della nostra terra.”

CATEGORIA GASTRONOMIA. Ludovico D’Urso. Motivazione: “Per la capacità di trasformare prodotti del territorio, farli diventare ambasciatori di città, e per la costanza nel valorizzare le eccezionali tradizioni e gli straordinari risultati che la cucina può offrire.”

 Giuseppe Sorrentino. Motivazione: “Per la passione, l’amore e il rispetto per il prodotto e per la terra accompagnate da una continua ricerca che danno vita ad una cucina che raggiunge l’obiettivo di stupire, accogliere e sfidare il tempo.”

 Antonio Tecchia .Motivazione: “Per la capacità di unire contemporaneità e tradizione nella sua cucina, con il risultato di stupire e accogliere attraverso delle creazioni in cui si fondono coraggio, curiosità, creazione e innovazione.”

 CATEGORIA PIZZERIA. Ciro Casale

Motivazione: “Ambasciatore instancabile dell’identità gastronomica locale. Artefice del rilancio della scommessa di una nuova vocazione di produrre e di consumare la pizza.”

 Giuseppe Maglione .Motivazione: “Creatore di pizze uniche. Artista di gusti ed emozioni che attingono ai sapori della memoria e della tradizione. Testimone concreto di uno stile che valorizza appieno le risorse territoriali, promotore delle valorizzazioni e del lusso di prodotti naturali ed artigianali veri ed autentici.”

 CATEGORIA PASTICCERIA. Alfonso Pepe. Motivazione: “Per la creativa ricerca dell’eccellenza senza mai perdere di vista la tradizione, con un occhio di riguardo alle nuove tecniche dolciarie, con uno studio scientifico e attento su dosi e sapori.”

 Maurizio Santin. Motivazione: “Per la geniale e costante sperimentazione nella miscelazione di sapori e prodotti di eccellente qualità.”

A rendere perfetta la serata hanno contribuito prezioso contributo le socie fondatrici dell’ associazione Pabulum,  la Senologa Graziella Di Grezia e la Biologa Nutrizionista Giulia Corrado, il Photoreporter Giuseppe Della Pia, Marsillo Architetti per progettazione design e grafica, Opus ceramiche e mosaici e i professionisti e le aziende partner dell’evento.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui