Covid-19. De Luca: “riaprire tutto ma riaprire per sempre”, la ristorazione da giovedì

0
243

-di Sergio Del Vecchio-

“Il valore di uno Stato sul lungo periodo è rappresentato dal valore degli individui che lo compongono” ha affermato il Governatore della Campania Vincenzo De Luca,  citando una frase del filosofo ed economista liberale John Stuart Mill, nel chiudere il suo collegamento  in streaming sul punto della situazione sui contagi e sulle importanti decisioni in vista della ripresa di lunedì. Un modo per dire che la Fase 2, più delicata e difficile della fase 1, dipende dalla collaborazione di tutti.

De Luca ha esordito con il ricordare il motivo per cui si riapre lunedì 18 maggio, certo non un giorno a caso, ma un giorno che tiene  conto della prima riapertura del 4 maggio quindi, contando 14 giorni d’incubazione, si aspetta il 18 proprio per vedere se l’apertura di inizio maggio abbia determinato nuovi focolai, “una ragione semplice, razionale, comprensibile”. Il rammarico espresso dal Governatore De Luca è in relazione al fatto che “si sta ragionando come se l’epidemia non esistesse più e si sta registrando un crollo generale, psicologico e politico che va dalle istituzioni ai singoli cittadini. Un crollo totale, forse inevitabile dopo due mesi di chiusura, forse gli elementi di confusione hanno continuato a far crescere il disagio ed hanno contribuito a far scomparire dall’orizzonte la preoccupazione del contagio”.

Ristorazione.

“Oggi le linee guida del Governo sono incompatibili con l’avvio di alcune attività economiche come la ristorazione. Ritengo che sia necessario aprire giovedì, lunedì non si riesce a sanificare neanche… Il 70% dei ristoratori con queste linee guida non aprirebbe lunedì, la Regione vuole che apra il 90% delle attività”. De Luca parla della possibilità di trovare un’alternativa ai due metri di distanziamento dei tavoli, perchè in questo modo Nas e Guardia di Finanza farebbero chiudere tutto, si deve pensare ad una soluzione diversa che veda pannelli protettivi tra un tavolo e l’altro con materiale non poroso, di plastica, pannelli protettivi e sanificazione ambientale, dunque, mettendo i ristoratori al riparo da sanzioni amministrative.

Attività commerciali.

Dal 18 riapre tutto con orari dilatati al massimo, dalle 7 di mattina alle 23 di sera, “dilatare al massimo la flessibilità degli orari. Si apre anche nei gironi festivi, si apre quando si vuole, chi vuole. Riteniamo che sia un atto doveroso dare la possibilità di riaprire nel modo più efficace l’attività economica.”

Per i barbieri, parrucchieri e centri estetici, bisognerà rifarsi alle disposizioni del Governo.

Mascherine, distanza sociale, lavaggio delle mani.

L’uso della mascherina resta un “atto obbligatorio, assolutamente necessario” da aggiungere alla distanza tra le persone ed al lavaggio delle mani. “Ormai in Italia non  controlla più niente nessuno… sembra che ci venga detto “Arrangiatevi!”… De Luca cita Totò ma resta diretto sulle posizioni “Noi cerchiamo di seguire la nostra linea- riaprire tutto ma riaprire per sempre,- non far finta di riaprire e dopo una settimana essere costretti a richiudere perchè magari riesplode il contagio. Dobbiamo fare delle verifiche, cercare di capire dopo il 18 cosa è successo. Dal 4 maggio sono arrivati in Italia quasi 25 mila persone e quasi 2000  sono in isolamento domiciliare”

Mobilità.

La mobilità è consentita in ambito regionale. Per questo mese non si può entrare o uscire dalla  Campania se non per motivi di lavoro e salute, continueranno i controlli ai caselli autostradali, alle stazioni ferroviarie agli imbarchi dei traghetti. “Ci sono mille interessi in campo da governare -senza fare ammuina-. Si assiste ad una inversione dei ruoli, l’ammuina la fanno al Nord, il rigore lo teniamo al Sud, sembra incredibile ma è così.”

E’ possibile recarsi nelle seconde case a patto che siano sul territorio campano.

“Nella Fase 2 non mancano confusione e pericoli” ha affermato De Luca, “bisogna viverla con senso di responsabilità se non vogliamo  farci male…”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui