Londra: Odio chiama Odio

0
1

Ancora Londra, ancora odio.

La scorsa notte, all’una ora italiana, un uomo bianco di 48 anni si è lanciato sulla folla con un furgone bianco: una scena che già abbiamo vissuto, chi tragicamente dal vivo, chi attraverso i media. Questa volta, però, ad essere presi di mira non sono gli “infedeli”, ma i musulmani. L’uomo, infatti, si è scagliato contro pedoni musulmani al grido: “Ucciderò tutti i musulmani !”. Siamo nel mese sacro del Ramadan ed i fedeli stavano uscendo dalla Moschea dopo la preghiera di Mezzanotte, dopo aver digiunato. Il bilancio è di un morto e dieci feriti. La Muslim Welfare House si trova nella zona Finsbury Park, roccaforte del radicalismo islamico e questo, anche per Scotland Yard, è un atto terroristico, un episodio di islamofobia. L’uomo, prima di essere arrestato, stava per essere linciato dalla folla. Ad evitare tutto ciò lo stesso Imam della Moschea che avrebbe frapposto il suo corpo tra l’uomo e la folla.

S’indaga sull’accaduto, ma di questo passo dove andremo a finire?

Londra ed il mondo intero non possono cedere all’odio ed alla vendetta. Non possono. Il mondo tutto attende di uscire da questo vortice di follia  nelle mani del Male, ma non è rispondendo con le stesse armi che la Vita vincerà sulla Morte.

Claudia Izzo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui