Roma da vivere, eventi d non perdere

0
59

Tante sono le occasioni e gli incontri che Roma, città eterna, ci offre nonostante la situazione pandemica attuale, in cui i contagi purtroppo non sono ancora diminuiti.

 TEATRO

In uno dei luoghi più magici del territorio, si terrà la diciottesima edizione dello spettacolo di magia più famoso d’Europa con i migliori illusionisti del mondo.

Il Teatro Olimpico ospiterà, infatti, “Supermagic Segreti”, dal 27 gennaio al 6 febbraio 2022, un’esperienza unica per divertirsi e sognare con i migliori prestigiatori, mentalisti e campioni internazionali di illusionismo.

Il festival, con la direzione artistica di Remo Pannain, a cura di Simone Angelini, è l’evento di magia perfetto per tutti gli appassionati del genere con un nuovissimo cast di oltre venti artisti, due  ore di intrattenimento per far sognare ad occhi aperti gli adulti, ma anche i bambini.

Tra gli artisti in scena si segnalano: Miguel Muñoz, campione mondiale di magia in carica; Cheal Yang, campione asiatico di magia; Chris Torrente, migliore numero di magia comica.

ARTE

Per gli appassionati d’arte, la capitale dedica una grande mostra alla figura di Giacomo Boni (Venezia, 1859 – Roma, 1925). Aperta sino al 30 aprile 2022, “Giacomo Boni. L’alba della modernità”, è curata da Alfonsina Russo, Roberta Alteri, Andrea Paribeni con Patrizia Fortini, Alessio De Cristofaro e Anna De Santis.

La vita e la personalità del famoso archeologo e architetto sono rappresentate nei luoghi dove ha principalmente operato, uno di questi è il Parco archeologico del Colosseo.

La sua fama è quella di disegnatore nei cantieri veneziani, col tempo poi diviene archeologo e architetto sviluppando metodi innovativi di scavo. Durante il suo periodo di formazione comprende l’importanza di condividere con il grande pubblico il valore delle scoperte che hanno ridisegnato l’aspetto del Foro Romano ricorrendo a un linguaggio nuovo, non accademico.

Giacomo Boni è stato anche un colto rappresentante dell’ambiente intellettuale e cosmopolita dell’epoca, in particolare ricordiamo le sue stimolanti amicizie con artisti ed intellettuali importanti come William Morris, Primo Levi e John Ruskin, in più fece parte anche del circolo romano dei sostenitori di Francesco Crispi.

Tra le scoperte si ricordano quelle del Tempio di Vesta; il complesso della fonte sacra di Giuturna; la chiesa medievale di Santa Maria Antiqua con il ciclo pittorico bizantino e il Lapis Niger, luogo che gli autori antichi riferiscono alla saga di Romolo.

ARTE

Invece per gli amanti delle new experiences viene proposta la visita al Balloon Museum dal 7 dicembre al 5 marzo 2022, presso il Pratibus District (ex Deposito Atac di Viale Angelico, Roma).

Si tratta del primo museo al mondo ideato e promosso con lo scopo di portare un’invasione di colore negli spazi più suggestivi delle città che lo ospitano, composto interamente da balloon & inflatable art. I visitatori al suo interno si muoveranno, tra gigantesche opere site specific, installazioni ad alto tasso di interattività, shop e aree ristorazione.

ARTE

A distanza di 110 anni dalla sua partecipazione all’Esposizione Internazionale d’Arte del 1911, Gustav Klimt torna in Italia, precisamente al Museo di Roma a Palazzo Braschi.

Dal 27 gennaio al 27 febbraio 2022 viene presentata la mostra “Klimt la Secessione e l’Italia”, attraverso l’esposizione dell’opere del grande artista viennese, ripercorre le tappe dell’intera parabola artistica di Gustav Klimt, il suo aspetto “pubblico” e anche la sua dimensione privata.

Klimt pubblico e Klimt privato, due mostre che si completano e si integrano, da visitare entrambe per conoscere a fondo il grande artista, la prima che suggeriamo si terrà a Roma, l’altra a Piacenza che si terrà a partire dal 5 aprile 2022 e presenterà preziose collaborazioni internazionali di Klimt e di altri importanti artisti.

La rassegna “Klimt Pubblico” curata da Franz Smola, curatore del Belvedere, Maria Vittoria Marini Clarelli, Sovrintendente Capitolina ai Beni Culturali e Sandra Tretter, vicedirettore della Klimt Foundation di Vienna, per la prima volta indaga sul rapporto dell’artista con l’Italia, narrandoci dei suoi viaggi e dei suoi successi espositivi.

Ospite d’eccezione della mostra sarà Ritratto di Signora (1916-17), trafugato dalla Galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi di Piacenza nel 1997 e recuperato nel 2019.

Insieme alle opere del grande pittore Klimt troveremo anche una selezione di dipinti e sculture di altri artisti, che supportano il racconto del periodo della Secessione viennese e dell’influsso di Klimt in Italia.

Inoltre, ricordiamo che la mostra di Roma, è promossa da Roma Culture, Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, ed è co-prodotta da Arthemisia, che ne cura anche l’organizzazione in collaborazione con il Belvedere Museum e in cooperazione con Klimt Foundation.

SPETTACOLO

Come ultimo, ma non meno importante, ricordiamo l’evento organizzato dalla Fondazione Musica per Roma, presenta la sedicesima edizione di “Equilibrio”, il festival dedicato alla danza contemporanea che dal 12 al 26 febbraio 2022 sarà in scena all’Auditorium Parco della Musica.

Equilibrio è anche il tema di questa edizione che mette in scena le polarità estetica/etica, idealismo/concretezza, progetti inediti/attesi ritorni, danza italiana/coreografia internazionale, e tradizione/ibridazione.

I nomi di spicco della scena europea, che ritroviamo all’interno del festival sono selezionati dal nuovo curatore della rassegna, Emanuele Masi, attuale direttore artistico di Bolzano Danza.

Il festival riprende dopo la sospensione forzata, con un programma che propone 7 grandi serate in Sala Petrassi con il meglio della coreografia internazionale, una notte all’Auditorium per bambini e bambine, un percorso per le scuole superiori e poi ancora tanti altri incontri ed eventi che possono essere consultati su sito del festival.

Queste sono solo alcune delle tante occasioni che la capitale romana offre ai suoi visitatori e a tutti gli amanti delle arti, della musica e dello spettacolo. Il periodo difficile nel quale viviamo ci farà sicuramente apprezzare ancora di più queste meraviglie che la città ci propone.

Immagine Pixabay License

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui