A Salerno la rassegna internazionale di video d’artista: Art on video

0
33

-di Marianna Gargiulo-

Dal 28 luglio al 1 agosto a Salerno si terrà una rassegna di video d’artista. Il progetto, denominato Art on video, nasce da un’idea di Paola Verrengia, proprietaria dell’omonima Galleria con sede in Via Fieravecchia. Art on video prevede la presentazione di alcuni video di artisti contemporanei nazionali e internazionali in vari luoghi del centro storico della città e sul fronte mare, tra cui il Campanile del Duomo, il cortile di Palazzo Pinto, le chiese di San Giorgio, Sant’Apollonia, Santa Maria de Lama e Santa Sofia e l’Ostello della gioventù, la Sala Pasolini e la Stazione Marittima.

“La Galleria Paola Verrengia, riflettendo su possibili modi “altri” di fruizione dell’arte contemporanea, uscendo dai propri spazi di Via Fieravecchia, ha individuato la formula outdoor come possibilità per incontrare di nuovo il pubblico in sicurezza – afferma Paola Verrengia – I video in mostra danno vita ad uno storytelling a più voci, dove ogni singolo artista dà spazio a temi storici e a conflitti sociali, politici o personali, visionari e distopici, utilizzando tutte le possibilità tecnologiche e digitali attualmente disponibili.”

Il progetto prevede inoltre una seconda sezione, You Video Art, a cura di Chiara Guidi: “YOU VIDEO ART, è un temporaneo canale di Video Arte per esterno che, come un raggio, percorre e propone un’autorevole selezione di originali Video d’arte che hanno segnato i 15 anni dalla nascita di YOU TUBE, la piattaforma digitale che dal 2005 ha permesso la divulgazione e la condivisione di video e altri contenuti multimediali […]. Privo del senso di archivio, YOU TUBE si basa sull’accumulo di materiali, così anche YOU VIDEO ART non sarà un archivio procederà secondo le basi della sua formulazione, ovvero sarà una puntuale selezione che prediligerà una generazione che del video ha fatto uno strumento linguistico per affermare mood e declinazioni del proprio fare artistico.”

L’inaugurazione della rassegna si terrà mercoledì 28 luglio alle ore 19.00 presso la Stazione Marittima di Zaha Hadid; successivamente si terrà una conferenza a cui seguirà il primo talk con l’artista Adrian Paci.

Giovedì 29 ci sarà il secondo talk, al quale prenderanno parte i Masbedo (duo di artisti milanesi) presso il Cortile di Palazzo Pinto.

Venerdì 30 parteciperà al talk Fabio Cirifino, artista degli Studio Azzurro, presso la Chiesa di Santa Maria de Lama; sabato 31 si terrà il talk alla Chiesa di S. Sofia con gli AES+F, collettivo di quattro artisti russi, e infine il 1 agosto si terrà il talk all’Ostello Ave Gratia Plena con alcuni artisti della sezione You Video Art (Giulia Piscitelli, Amparo Sard, Mattia Sugamiele e Raffaele Greco).

“Seguendo il flusso delle proiezioni, con una fruizione lenta, il pubblico si muoverà nel tessuto urbano riscrivendo una nuova mappa della città.  Ciò che l’installazione-proiezione propone, come suggerisce Pascale Weber, non è tanto una messa in scena ma una “mise en espace”.

Il visitatore verrà inglobato nell’opera per il semplice fatto di essere immerso nell’oscurità assorbito e attirato dallo spazio narrativo […]. La narrazione quindi non si svolgerà più solo nella profondità del piano-schermo e non si limiterà alla durata delle immagini ma si propagherà nello spazio stesso di proiezione (P. Weber, Le corps à l’épreuve de l’installation-projection, 2003).”

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui