Vita da gatti: copiare la loro per salvare la nostra

0
86

-di Antonino Papa-

Uno dei tanti difetti della globalizzazione è l’allontanamento del genere umano dalla natura ed anche dai cosiddetti “pets”, o animali domestici se preferite, classicamente identificati come cane e gatto (che non necessariamente litigano tra loro). Spesso infatti sottovalutiamo i benefici che un amico a quattro zampe può apportare nella nostra vita e riteniamo non fondamentale avvicinarci al loro mondo per comprendere come vivono e come affrontano le difficoltà. Invece dovremmo farlo, proprio per questo ho deciso affrontare un argomento più leggero ed anche utile a tutti coloro che non hanno mai avuto un animale domestico, soprattutto un gatto che per ovvie ragioni di dimensioni ed atteggiamenti è più indicato a stare anche in appartamenti di dimensioni ridotte. Ovviamente non parlo né da etologo né da veterinario ma da persona comune, avendo due gatti, e per trasferire i benefici che hanno reso la mia vita, soprattutto in questo periodo di quarantena, migliore … nonostante gli “impegni” che essi comportano.

“I gatti hanno sette vite” ed è assolutamente vero perché più di uno studio ha dimostrato che hanno la “logica” per trovare le soluzioni quando si trovano in momenti di difficoltà, diciamo che se la cavano sempre e ciò dimostra che, contrariamente a ciò che si pensa, hanno un’intelligenza acuta sebbene differente da quella dei cani. Riescono a percepire gli stati d’animo ed adattano il comportamento a quello del loro “amico umano” come se avvertissero i momenti difficili e di scoramento e capiscono che devono esserti vicini perché sanno di essere una terapia e comprendono che se chi provvede alla loro “sussistenza” sta male anche loro ne pagano le “conseguenze”, e così spesso te li trovi vicino o di fronte che ti fissano come per dirti “la vita è una, reagisci!”, chiedono di giocare perché comprendono che devi sgombrare la tua mente da cattivi pensieri e diventano quasi dei comici per farti sorridere e ripartire. La loro vita, sebbene siano sempre dei felini e siano H24 sul “chi va la’” è paradossalmente molto rilassata, dormono fino a 16 ore al giorno e trasmettono una serenità interiore anche nei momenti in cui vorresti spaccare il mondo e molte volte riescono anche a farvi evitare di litigare con i vostri partners … proprio così, sono degli ottimi psicologi di coppia quando necessario. Per finire hanno effetti strepitosi sul nostro cuore, “i principali benefici riguardano la sfera dei disturbi stress-correlati e depressivi e la sindrome ansiogena” come affermato da Andrea Macchi, direttore di una struttura per la cura delle malattie cardiache, in un’intervista rilasciata al Messaggero nel settembre 2018, prosegue poi sottolineando come “il contatto con il pelo del gatto produce ossitocina, l’ormone della felicità”. Ed io confermo senza ombra di dubbio ogni parola avendo constatato il radicale miglioramento della mia sfera psicofisica da quando ho i gatti, oltretutto, cosa non da poco, i gatti tengono molto alla pulizia e non vi caricano neanche dell’impegno di portarli fuori due o tre volte al giorno per le loro esigenze fisiologiche. Stress da lavoro ? Crisi esistenziale o contrasto con le persone che amate ? Nessun problema se vi affidate ai personal-trainers del futuro … un gatto oltre a salvarvi la vita ha sempre una soluzione, anzi sette …

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui