Job in Campus 2017: instradare i giovani verso il mondo lavorativo

Job in Campus 2017: instradare i giovani verso il mondo lavorativo

I numeri della terza edizione- di Sergio Del Vecchio

In una situazione di piena crisi, meglio avere le idee chiare una volta usciti dal mondo universitario! A questo ci ha pensato Job in Campus 2017, che oggi chiude i battenti. La manifestazione, iniziata i 9 ottobre, è organizzata ogni anno dal Servizio Placement di Ateneo, volta a promuovere l’orientamento in uscita dei laureandi e laureati dell’Università di Salerno e il loro successivo inserimento nel mondo del lavoro.

Le prime due giornate hanno ospitato testimonal dal mondo delle istituzioni e delle professioni per analizzare il rapporto fondamentale tra lavoro, realizzazione della persona e opportunità territoriali. Oggi, la terza e ultima giornata dell’evento è stata dedicata internamente all’incontro diretto tra domanda e offerta di lavoro.

Circa 1200 sono i laureati e laureandi dell’Ateneo che hanno partecipato ai colloqui, 54 le realtà aziendali che hanno aderito alla manifestazione, per un totale di 6000 incontri one-to-one tra studenti e aziende. Sono questi i numeri che hanno connotato la terza edizione dell’evento. Un momento di riflessione, incontri seminariali e sessione tematiche, dibattiti e colloqui di lavoro, una tre giorni intensa ed utile per tutti i partecipanti.

“In uno scenario socio-economico complesso e dinamico come quello contemporaneo – dichiara  il Rettore Aurelio Tommasetti – l’Università ha un dovere fondamentale: formare persone, che non siano soltanto preparate ad affrontare contesti di lavoro sempre più competitivi, ma soprattutto motivate nel realizzare il proprio obiettivo professionale.“Il fatto che quest’anno sia cresciuto ancora di più il numero di aziende partecipanti – continua il Rettore – è un dato che testimonia l’interesse dell’Ateneo ad ampliare le possibilità per i giovani di far conoscere il proprio talento. E’ compito del mondo delle imprese intercettare i profili più affini alle proprie esigenze e saperli valorizzare. In questo filone si inserisce anche l’impegno istituzionale in Cina. Proprio in questa settimana stiamo sottoscrivendo nuovi accordi di cooperazione con le università cinesi, volti a favorire opportunità concrete di formazione e di scambio per i nostri studenti e docenti. E’ con questa visione che intendiamo lavorare per migliorare il futuro professionale dei laureati e favorire di conseguenza lo sviluppo dei nostri territori”.

Francesco Colace, Delegato al Placement di Ateneo e coordinatore dell’evento, ha dichiarato: “La manifestazione nasce per dare centralità all’incontro diretto tra l’Università, i suoi studenti e il mondo del lavoro. Quest’anno abbiamo scelto di ospitare tutto l’evento all’interno dell’edificio “cuore” del campus, il Teatro di Ateneo. Lanciato il form di registrazione on line, abbiamo da subito raccolto un forte interesse da parte dei nostri laureati e la cospicua presenza di quest’oggi ne è testimonianza. Job in Campus 2017, così come il servizio Placement attivo tutto l’anno, intendono supportare concretamente i giovani laureati e laureandi nella sfida più difficile: affrontare l’uscita dal mondo universitario e trovare il proprio posto nel mercato del lavoro locale, nazionale e internazionale. Soddisfatti per l’andamento di questa edizione, siamo già a lavoro per i nuovi appuntamenti di placement che nel corso dell’anno dedicheremo ai laureati. Un ringraziamento particolare per l’organizzazione 2017 mi preme farlo all’Ufficio tecnico di Ateneo che ha garantito una precisa logistica dell’evento e un sereno svolgimento dei lavori”.

 

 

About author

Related articles

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply