Torre Clavel e la spiaggia di Fornillo: la magia di Positano

settembre 7, 2018 0 Comments Turismo 390 Views
Torre Clavel e la spiaggia di Fornillo: la magia di Positano
1Shares

Un luogo per l’anima-di Rosanna Palumbo-

Nonostante W. Shakespeare affermasse che : “ se uno passasse un anno intero in vacanza, divertirsi sarebbe stancante come lavorare”,  non si ha mai tanto bisogno di una vacanza quanto nel momento in cui vi si è appena tornati !

La scrittrice Virginia Woolf descrive perfettamente come ci si sente alla fine dell’Estate: ”Tornare a casa da una vacanza è la più maledetta delle cose. Mai mi sono sentita così senza scopo, così depressa. Non riesco a leggere, a scrivere, a pensare. Non c’è crescendo qui, non c’è culmine. Comodità, si, ma il caffè non è buono come mi aspettavo. E il mio cervello è spento, non ho letteralmente la forza di sollevare la penna.”

Quanti di noi si sentono così? Credo veramente tanti , e allora? Godiamoci fino all’ ultimo respiro, anzi sospiro, questi giorni dorati. Facciamo il pieno di ricordi e avventure da sfogliare, poi con calma, con  un pizzico di nostalgia quest’inverno a casa quando piove.

Perché quando lasciamo il mare non lo lasciamo mai del tutto. La sua luce resta impigliata nei capelli, nelle sfumature della voce, nell’ oro della pelle. E allora per salutare degnamente l’Estate ci si può recare, l’ultimo sabato di settembre, a Fornillo per la “Festa del pesce”.

La bellissima  spiaggia di Fornillo è un piccolo segreto nascosto a Positano in Costiera Amalfitana. Quando si arriva a Positano non bisogna fermarsi alla spiaggia grande caotica, affollata anche se trendy. Alla destra del Porto ci si imbatte in un incantevole percorso pedonale che porta alla spiaggia di Fornillo e dal quale si gode un  panorama mozzafiato. Fornillo è una piccola spiaggia di ciottoli nel cuore del paradiso di Positano in fondo a un precipizio roccioso a soli dieci minuti a piedi da Marina Grande, oppure ci si può arrivare attraverso un percorso altrettanto bello, scendendo dalla collina per centinaia di scalini, attraverso il piccolo borgo.

Questa passeggiata è una vera e propria passerella tra piccole incantevoli cose, come: una porta azzurro cielo che racchiude un piccolo giardino di profumati limoni; un lungo pergolato di sfolgoranti Buganvillea che accendono l’aria di riflessi fucsia; una piccola casa gialla con un mosaico dedicato alla Madonna. E poi il mare, sempre lì, ad ogni piccola svolta , che si avvicina sempre più e il cui splendore quasi ti acceca. Che spettacolo tutte quelle gradazioni di blu , di azzurro e di oro su cui dondolano pigramente piccole barche addormentate. E infine ecco la spiaggia. Sulla spiaggia di Fornillo c’è spesso il silenzio e sempre tanta serenità. Un’atmosfera veramente meravigliosa, un’acqua di cristallo che si frange dolcemente e che ti avvolge e ti copre dopo pochi passi, così salata, fresca, quasi “croccante”!

Una nuotata in queste limpide acque riappacifica con il mondo! Su in alto, a guardia di questo mare meraviglioso, vigila la Torre di Fornillo che fa parte del meraviglioso complesso architettonico e artistico, il Castello di Clavel. Unica torre a forma pentagonale ristrutturata con tanto rispetto e amore dall’ architetto, scrittore futurista Gilbert Clavel, travolto dalla bellezza del sito e dei suoi dintorni. La Torre è formata da quattro livelli, di cui uno sotterraneo costruito direttamente nella roccia. Gli interni del castello sono caratterizzati da un’affascinante varietà di forme e sono arredati con una deliziosa semplicità. La struttura si sviluppa su più livelli e aree separate tutte collegate da diversi percorsi, passaggi, corridoi e corridoi in perfetto equilibrio con l’ambiente naturale del mare, della spiaggia e della scogliera.

Torre Clavel è una delle residenze più spettacolari ed eleganti della Costiera Amalfitana in quanto rappresenta veramente la definizione di classe: “Elegance without Ostentation”, Eleganza senza Ostentazione! Soggiornarvi è come vivere in un sogno.

Sicuramente piacevole e gustosa, è la “Festa del Pesce” che si tiene sulla spiaggia. Il profumo ed il menù sono molto ricchi: tubetti e totani, patate e totani, una deliziosa frittura di paranza, insalata di polpo e zuppa di cozze. Il pesce è il protagonista già dal giorno antecedente la festa vera e propria, con una tradizione molto particolare: i turisti possono partecipare ad uno “stage di pulitura del pesce”, affiancando gli esperti che “scapizziano” alici e preparano tutto il pesce sulla banchina della Torre che controlla tutto! La vera Festa inizierà quasi al tramonto, dal molo di Positano dove ci si reca con il “Pazzariello” e dove dopo un bicchiere di sangria ci si imbarca per la spiaggia di Fornillo. Sotto un cielo stellato ed una luna fiabesca si mangerà e si ballerà con le musiche suonate dai gruppi di musica popolare che si esibiranno sul palco del mare.

E alla fine si saluterà l’Estate con uno spettacolo veramente magico: quello della Torre Clevel che rivive di luce.

About author

Related articles

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply