Salerno riscopre la magia con le Luci d’Artista

dicembre 15, 2015 0 Comments Stili di vita 123 Views

 

La magia e la fantasia regnano a Salerno, in queste fredde serate la città è riscaldata dalle Luci d’Artista. Bravissimi artigiani hanno saputo creare opere d’arte ispirate dalla materia non materia, la luce, dove il sogno prende il sopravvento sulla realtà. E’ la bella espressione del sud Italia che lavora bene e riesce a meraviglia. Salerno, città bellissima di per sé, si è arricchita in questi giorni di un mix di colori, luci e musica, trasformandosi in un museo d’arte a cielo aperto.

Le opere si trovano disseminate nelle principali piazze e vie della Città. La Rotonda sfavilla di alberi luminosi, il Corso è tutto un baluginio di colori, tutta la Città si veste di luci e l’effetto è davvero incantevole.

Ma non per tutti è così: si sono avuti anche molti dissensi e critiche. Non tutti riescono a lasciarsi andare e recepire la realtà che ci circonda con la semplicità ed i sensi acuiti di un bambino! Non tutti riescono a gustare le cose nella loro immediatezza: il Giardino Incantato, incantato davvero, con il suo galeone luminoso dal quale può scendere, da un momento all’altro, Capitan Uncino con Campanellino; con i deliziosi “ funghi velenosi” sotto cui sicuramente dimorano tanti piccoli gnomi luminosi e poi farfalle , fiori, pavoni, elfi, draghi e fate….tutti nei colori più belli dell’arcobaleno. Quanti di noi, e non parlo solo dei bimbi, vorrebbero fare un viaggio sulla bellissima carrozza di Cenerentola; io sarei disposta, addirittura, a farmi ingoiare dalla grande balena blu di Pinocchio. E che dire poi dei simpaticissimi pinguini che, tutti in fila, osservano con curiosità la città in continuo movimento e che, con la loro luce dorata, tengono lontane le tenebre che vengono dal mare profondo. Quanta poesia sento nell’aria in questi giorni a Salerno e credo che ce ne sia proprio bisogno … non solo a Salerno! Salerno è bella e la lunga fila delle casette di legno dei Mercatini di Natale la rendono ancora più bella. Ci sono tanti espositori, artigiani ed “operatori del proprio ingegno”, tanti prodotti tipici regionali e tante piccole cose futili che rallegrano gli occhi e gli animi. Questa manifestazione nasce a Torino nel 1998, dove vengono invitati 14 artisti e, dopo un’attenta selezione, viene loro affidato il compito di creare una collezione di opere d’arte luminose, che vanno ben al di là delle consuete luminarie. Sono opere concepite da artisti contemporanei che si qualificano per l’alto valore scenografico e per i valori fortemente simbolici e concettuali. Ogni anno, da allora, un sempre maggior numero di artisti ha lavorato di fantasia e d’ingegno per creare questo mondo magico. La stessa iniziativa viene adottata a Salerno nel 2006 con uno scambio di opere, fino ad arrivare ad un “gemellaggio” vero e proprio tra le due città. Dalla gelida Torino alla ventosa Salerno si crea, così, un filo luminoso che -attraversando tutta l’Italia- collega e lega il Nord con il Sud. Buon Natale.

About author

Related articles

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply