L’abito da sposa? E’ on-demand

dicembre 10, 2015 0 Comments Moda 83 Views

Marianna Bellini Incontro con Marianna Bellini della Sartoria Bellini 

D: Oggi c’è un gran ritorno all’abito di sartoria, ma quali sono le future spose che scelgono di venire da Bellini per l’abito da sposa?
M.B: Sono quelle donne che in un particolare momento della loro vita sembrano apparire incontentabili e troppo esigenti, ma in realtà sono donne che sanno cosa vogliono. Amano scegliere veramente cosa indossare e non si accontentano di un vestito confezionato e solo adattato alle loro misure, ma puntano sull’esclusività e sul valore della qualità. Perché l’abito da sposa è un acquisto importante, è un po’ come quando si deve acquistare un gioiello e si va dal gioielliere di fiducia, è l’abito emotivo per eccellenza, dalla personalità decisa e deve trasmettere sempre carisma e sicurezza. Per questo viene in sartoria anche chi non è abituato a farlo.

D: Vestire la felicità sembra un’impresa davvero difficile. Cosa vi chiedono le future spose?
M.B: La domanda più ricorrente è proprio la semplicità, un abito da sposa che sia il più vicino possibile all’abito da sera, dalla linea pulita e decisa. Ma per noi la sposa deve sempre essere ricca di fascino e d’immagine. Per questo diventa una semplicità ricercata che si esprime con un particolare, un dettaglio discreto, una lunghezza insolita, una scollatura più audace, sempre mantenendo il giusto equilibrio fra tradizione e modernità.

D: Come nascono le vostre creazioni?
M.B: Qui ogni singolo abito nasce da un’alchimia perfetta. Si tratta di tener conto di vari elementi: l’immagine che ogni donna ha di sé, il fisico, il tono della cerimonia, le tendenze della moda. Noi creiamo modelli in continuazione per dare un’ampia possibilità di scelta. Facciamo provare i modelli già pronti, tutti scomponibili in due o tre pezzi, per poter decidere l’abbinamento che risolve dubbi e incertezze, e su questa base costruiamo l‘abito che si andrà a realizzare. Ma oggi le donne sono più creative, spesso hanno già una loro idea e diventano stiliste con noi, scelgono il tessuto e il modello, partecipano in prima persona alla costruzione dell’abito. E’ una creatività che va in sintonia con la cliente: prova dopo prova si costruisce insieme un risultato che non tradisce mai le aspettative, con l’unico obiettivo di valorizzare la sposa, perché l’abito di sartoria sa sempre cosa nascondere e cosa, invece, mettere in risalto per avere un’allure irresistibile.

D: Per l’appuntamento più importante della vita si sa che la gente è disposta a spendere. Ma quali sono i vostri prezzi?
M.B: A differenza di quello che si può pensare, i costi non sono elevati, anzi estremamente competitivi perché il rapporto diretto Sartoria–Cliente finale, senza altri intermediari e senza ulteriori ricarichi commerciali, è già un vantaggio economico. E’ come andare direttamente in fabbrica, proprio perché li produciamo noi. Non siamo un negozio e non abbiamo rimanenze da smaltire. E poi per la sposa proponiamo tante soluzioni che possono soddisfare ogni esigenza, di stile e di spesa, senza dover rinunciare ad avere un capo unico nel suo genere. E’ un discorso che va al di là della sposa poiché riguarda anche l’uomo, così come pure gli abiti da cerimonia o da sera, poiché spesso accade che comprando l’abito di una certa firma si rischia poi di ritrovare un altro invitato con lo stesso identico vestito…  vestirsi in sartoria evita anche questo imbarazzo perché ogni abito è disegnato, tagliato e cucito su misura per garantire l’unicità. Per questo è un abito che fa la differenza.

About author

Related articles

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply