Giffoni Experience conclude a Pollica gli incontri con le scuole

maggio 24, 2018 0 Comments Mondo scuola 173 Views
Giffoni Experience conclude a Pollica gli incontri con le scuole
8Shares

GUBITOSI SPRONA I GIOVANI: “AVETE LA RESPONSABILITA’ DI VALORIZZARE I VOSTRI TERRITORI”-

Pagani, Campagna, Eboli, Pontecagnano Faiano, Olevano sul Tusciano, Terranova di Pollino, Benevento, San Donà di Piave, Voghera, Stradella, Varzi, Santa Maria della Versa, Gardone Val Trompia, Sarezzo, Idro, Brescia, Pollica, Salerno, Napoli: questi sono solo alcuni dei luoghi, in cui, nel corso del 2018, il direttore Claudio Gubitosi si è recato per incontrare cittadinanza, imprenditoria, amministrazioni, istituti e dirigenti scolastici, organizzazioni culturali locali ma soprattutto ragazzi.

E in attesa di ottobre, quando ricomincerà a portare nei comuni italiani e territoriali la testimonianza, l’esperienza e la mission di Giffoni, Gubitosi ha incontrato, martedì 22 maggio, gli studenti di Pollica. Accompagnato da Valerio Falcone, delle omonime Fornaci, con cui a partire da quest’anno Giffoni ha stretto un’importante collaborazione artistica, e Bernardo Tafuri del team direzione, il direttore si è rivolto ai ragazzi con queste parole: “Ognuno è patrimonio, tanto più se ha radici forti nel proprio territorio. Spesso trascuriamo quello che ci circonda: avete la fortuna di appartenere a un’area tanto fascinosa e il dovere di crescere, viaggiare, apprendere e tornare, orgogliosi, nella vostra terra per valorizzarla”.

“Qui può nascere il grande imprenditore, aggiunge Gubitosi – avete la responsabilità di custodire il vostro patrimonio, trovando la chiave di lettura migliore per ottimizzare le risorse che avete a disposizione. Io, ad esempio, sono di un piccolo paese, Giffoni Valle Piana, conosciuto in tutto il mondo per un’idea avuta a soli 17 anni. Quando in noi c’è un’energia, una forza che ci spinge verso un obiettivo, dobbiamo fare in modo che possa esprimersi. Il cinema ci permette di gettare uno sguardo sul mondo. Nato come Festival, Giffoni oggi è un’impresa che cerca di dare spazio e opportunità ai giovani talenti”.

Ad accogliere il direttore Gubitosi il primo cittadino di Pollica, Stefano Pisani e il dirigente scolastico dell’istituto comprensivo “G. Patroni”, Gabriella Russo. “Ho chiesto al dirigente scolastico di creare una rete degli istituti scolastici nel Parco del Cilento – spiega il sindaco Pisani – auspichiamo di  strutturare con Giffoni un’ampia collaborazione sul territorio”.

Un invito a cui il direttore di Giffoni Experience non sembra tirarsi indietro: “Giffoni è una storia semplice, ma oggi una grande realtà italiana, made in Campania – commenta Gubitosi – il mio impegno odierno non è solo quello di comunicarvi l’idea ma la possibilità che il sogno “Giffoni” possa realizzarsi ovunque, in particolare in zone periferiche. Un modo per combattere il dramma dello spopolamento nei piccoli centri, investendo e producendo cultura. Per iniziare questo percorso è necessario rendere i ragazzi consapevoli delle proprie radici, affinché possano diventare gli amministratori della propria realtà. È di fondamentale importanza stabilire un network con gli istituti scolastici”.

Sono molto orgoglio di questo incontro – aggiunge il sindaco di Pollica – e l’attenzione dei ragazzi è stata altissima. Grazie a Giffoni che tornerà nel prossimo mese di ottobre per cooperare nei vari progetti con le scuole e anche per rendere protagonisti questi ragazzi nella realizzazione di un film che penseranno e metteranno in scena.”

Durante la mattinata il direttore ha scelto di incontrare anche gli allievi del Liceo “Parmenide” di Vallo della Lucania. Un fuori programma voluto dal sindaco di Pollica e subito accolto dal dirigente scolastico Francesco Massanova. Moltissimi ragazzi, infatti, che frequentano questo liceo, sono proprio di Pollica e dei comuni limitrofi. “Ho deciso fuori programma di farvi visita – sostiene –Sono qui dunque come un cantastorie per raccontarvi la mia favola, per presentarvi questa bella storia italiana chiamata Giffoni Experience. Ho voluto conoscervi perché sono convinto che sia necessario tornare a guardarci negli occhi, a comunicare a voce. Oggi più che mai, è necessario relazionarci con il giovane pubblico, in questo senso sicuramente le scuole e le università sono il nostro interlocutore privilegiato”. E continua: “A Giffoni accogliamo i nostri giovani talenti, durante il Festival lavorano ben 500 giovani. Ragazzi pronti alle sfide, a cogliere opportunità. Promuoviamo inoltre, durante l’anno, il nostro “Erasmus”, inviando i giffoners a scoprire gli altri Festival nel mondo. Mi considero produttore di felicità e benessere”.

Poi l’invito: “Vorrei ricordaste queste tre frasi, che spero possano accompagnarvi nel vostro percorso di vita: Si può fare. Si deve fare. Perché no. Con queste parole ho attraversato 48 anni di storia, personale e di Giffoni. Adesso che la mia idea si avvia verso i cinquant’anni, sono pronto a rinnovarla e ad affrontare nuove sfide. Una platea attenta, sensibile, curiosa ma soprattutto stupita dal video che presenta la mission di Giffoni. Alcuni studenti parteciperanno al festival nella Masterclass Music. Anche qui si è creato un legame con l’istituto e da ottobre inizierà una intensa collaborazione.”

Al termine, il sindaco di Pollica e Gubitosi hanno stabilito di firmare un protocollo di intesa durante la prossima edizione del Festival.

 

 

About author

Related articles

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply