Salerno: il nuovo volto dell’Embarcadero.

maggio 15, 2017 0 Comments Editoriale 838 Views
Salerno: il nuovo volto dell’Embarcadero.

“Marecalmoesenzavento”-

Dove ci vediamo stasera ?” … “All’ Embarcadero”. Avevo quindici anni, un casco in mano e il sole mattutino della costiera ancora sulla pelle. Era estate. Quelle interminabili estati della generazione anni  ’70.

L’ Embarcadero era il luogo d’incontro da cui, poi, si andava alla ricerca di persone e luoghi. Marianna, la ragazzina, compagna  della V A del Liceo De Sanctis (di quel Ginnasio che non esiste più),  che veniva dietro di me, sul mio scattante Gilera 50, non c’è più.

I luoghi ci parlano, hanno la capacità di traghettarci in periodi lontani. Così , anche l’ Embarcadero, questo luogo rinato con un restyling d’eccezione, direttamente sul mare. Si abbraccia il mare di Salerno stando lì. Ci si ritrova.

Tra fiori e palloncini  rinasce questa antica banchina,  ora luogo cult  Salerno, struttura  con 30 giovani impiegati, dove la gestione è a cura della cantina irpina dei Feudi di San Gregorio.

L’inaugurazione è avvenuta alla presenza del Governatore della Campania Vincenzo De Luca,  del Sindaco Vincenzo Napoli, di esponenti dell’amministrazione comunale.  “E’ un altro piccolo pezzo di un grande sogno che abbiamo coltivato anni fa, a pochi passi dalla spiaggia di Santa Teresa, luogo elegante e riqualificato,” ha affermato il Governatore De Luca,  accennando  anche al progetto che vede un restyling della spiaggia che va da Salerno a Pontecagnano, con un Crescent immerso in una villa comunale  con 700 posti auto interrati e con un aeroporto gemellato con Capodichino, per una Salerno che vuole essere una Nizza del Sud, una prosecuzione della Divina Costiera.

Ed i numeri, Salerno, li ha.

Così rinasce un luogo d’incontro, con un’ accattivante spot  che narra di un capitano che negli anni ’60 partiva dalla banchina dell’ Embarcadero per portare, ogni giorno,  i turisti in viaggio, sul suo vaporetto. Sulla banchina lasciava la sua Salerno che oggi ritrova in una nave piena di ricordi …  Tra le note di un pianista in un video rigorosamente in bianco e nero, ci sarà ancora “marecalmoesenzavento”, come diceva il “capitano” .

Forse mia figlia dirà ” … stasera ci vediamo all’Embarcadero …”

Claudia Izzo

 

 

About author

Related articles

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply