20 Marzo: Giornata Internazionale della Felicità

marzo 20, 2018 0 Comments Editoriale 213 Views
20 Marzo: Giornata Internazionale della Felicità
6Shares

Vediamo di essere felici! – di Claudia Izzo-

« L’Assemblea generale […] consapevole che la ricerca della felicità è uno scopo fondamentale dell’umanità, […] riconoscendo inoltre di un approccio più inclusivo, equo ed equilibrato alla crescita economica che promuova lo sviluppo sostenibile, l’eradicazione della povertà, la felicità e il benessere di tutte le persone, decide di proclamare il 20 marzo la Giornata Internazionale della Felicità, invita tutti gli stati membri, le organizzazioni del sistema delle Nazioni Unite, e altri organismi internazionali e regionali, così come la società civile, incluse le organizzazioni non governative e i singoli individui, a celebrare la ricorrenza della Giornata Internazionale della Felicità in maniera appropriata, anche attraverso attività educative di crescita della consapevolezza pubblica […]
Così l’Assemblea generale dell’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) ha istituito il 28 giugno 2012 la Giornata Internazionale della Felicità, per il 20 marzo di ogni anno.
Dal rapporto mondiale ONU Norvegia, Danimarca, Islanda, Svezia sono nella top ten dei paesi più felici, con il Canada al settimo posto; Gearmania al 15esimo, USA al 18esimo, Inghilterra al 19esimo.
L’Italia si pone al 47esimo posto mentre la Cina all’86esimo posto, Giappone al 54esimo, Russia 59esimo. Soltanto il Re del Buthan considera la Felicità dei suoi abitanti uno degli obiettivi del suo Governo.

Ma cos’è la felicità?
“…Felicità…su quale treno della notte viaggerà? Lo so che passerai, ma come sempre, in fretta, non ti fermi mai… si tratterebbe di nuotare prendendola con calma farsi trasportare dentro due occhi grandi, magari blu… ma se questo mondo è un mondo di cartone allora per essere felice basta un niente, magari una canzone, o chi lo sa…” cantava Lucio Dalla…
Ma cos’è la Felicità? Cos’è a renderci felici? l’Amore? Il denaro? il raggiungimento dei nostri obiettivi? Qualcosa di prettamente intimo o da condividere? Una parentesi tra dolori, uno stato d’animo che aderisce alle pareti più interne del nostro io, una sensazione di benessere diffuso…
Una primavera, dentro, nonostante tutto e tutti.
Allora, vediamo di essere felici !

About author

Related articles

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply