Storia di costume: 72 anni di Bikini !

luglio 5, 2018 0 Comments Attualità , Dal mondo , Editoriale , tv-cinema 121 Views
Storia di costume: 72 anni di Bikini !
17Shares

1946-2018- di Claudia Izzo-

E’ stato introdotto il 5 luglio 1946 e, da allora, tra scandali e divieti, il bikini accompagna la storia di ogni donna. Sto parlando del costume da bagno a due pezzi, già conosciuto nell’ antichità come testimoniamo anche i mosaici romani del IV secolo, a Villa del Casale, Piazza Armerina, in Sicilia.

Inventato dal sarto francese Louis Rèard a Parigi, ed introdotto proprio in questo giorno estivo di 72 anni fa, il bikini riprende con il suo nome l’atollo delle Isole Marshall, riducendo le dimensioni dell’Atome, capo creato precedentemente da Jacques Heim, che mostrò per la prima volta il ventre delle donne.

Rèard, infatti, ingegnere automobilistico, dopo la Seconda Guerra Mondiale prese in mano la boutique materna di lingerie creando questo capo esclusivo, oggetto del desiderio, definito “l’atollo atomico delle Isole Marshall” in quanto, l’ atollo fu bombardato, proprio nell’estate del ’46 dai test nucleari americani.

Creato il “sogno”, il difficile era trovare una modella che osasse indossarlo. A non esitare fu  Micheline Bernardine, spogliarellista del Casino di Paris.

Ci vollero quindici anni prima che venisse accettato in America, proibito nel 1951 al concorso per Miss Mondo, oltre che in Italia, Spagna, Portogallo ed anche nella costa atlantica della Francia. Solo con la strepitosa Brigitte Bardot in bikini  nel 1953 su una spiaggia di Cannes e poi, sempre in bikini nel 1958 nel film “Piace a troppi”, si iniziò a sdoganare questo scandaloso due pezzi.

Negli anni ’60 grazie al cinema ed alle riviste il costume a due pezzi divenne popolare diffondendosi in tutti i Paesi occidentali, indossato da tutte le donne. Ritenuto accettabile dal pubblico pudore, contribuì ad immortalare nell’immaginario collettivo celebri ed  affascinanti attrici del calibro di Ursula Andress nei panni della Bond girl Honey Ryder in Agente 007 Licenza di uccidere (1962), Raquel Welch eroina preistorica nel film “Un milione di anni fa” (One Million Years B.C.) del 1966, Phoebe Cates in “Fuori di testa” (Fast Times at Ridgemont High) del 1982, Carrie Fisher in “Il ritorno dello Jedi”del 1983, Jessica Simpson in “Hazzard” (Duke of Hazzard) del 2005, Kate Upton in “Tutte contro lui “- The Other Woman del 2014, Rebecca Ferguson in ” Mission: Impossible – Rogue Nation del 2015. Grande fascino il costume da bagno continuerà ad avere nei beach party film degli anni sessanta, e nelle serie tv come “Baywatch”.
Poi il tempo passa, le mode cambiano, le stoffe si riducono e venne la volta del  monokini; laddove il bikini ha due pezzi, il monokini è costituito dal solo pezzo inferiore.

Ma questa è un’altra storia…

 

 

 

 

About author

Related articles

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply