Tra Sviluppo e Futuro: intervista ad Antonio Marino, Direttore della BCC di Aquara

gennaio 2, 2018 0 Comments Economia &lavoro 254 Views
Tra Sviluppo e Futuro: intervista ad Antonio Marino, Direttore della BCC di Aquara
9Shares

Economia e Lavoro- di Sergio Del Vecchio-

Territorio e sviluppo :una sfida per una svolta” è il titolo dell’ultimo convegno organizzato dalla BCC ad Aquara. Quale svolta per il  territorio?
“La Banca partecipa volentieri a tutti i convegni cui viene invitata. Ogni convegno è una valida occasione per fare delle utili riflessioni a più voci. In particolare questo ultimo convegno che si è tenuto ad Aquara su “territorio e sviluppo” è stata l’occasione per porre l’accento sulle difficoltà che scontano le zone interne della nostra provincia, in termini di riduzione demografica, di mancanza di lavoro, di fuga dei giovani e così via.
I tanti amministratori locali che erano presenti hanno colto l’occasione più per lamentarsi che per fare utili proposte. Io ho colto l’occasione per rimarcare come le grosse banche sono in fuga dai piccoli centri mentre solo le BCC ancora resistono nelle zone interne. Per questo bisogna privilegiare le BCC se vogliamo ancora immaginare un barlume di crescita nelle zone interne ed anche per questo ho rivolto un pressante invito agli interlocutori politici perché si facciano carico di difendere le BCC che, a seguito della famosa nostra riforma, sono a rischio di scomparire sotto i colpi della lobby delle grosse banche italiane. ”
Primo  Contest delle filiali BCC di Aquara volto a premiare le prime cinque filiali che hanno apportato i risultati migliori; sul podio Capaccio seguito da Oliveto Citra, Eboli- Santa Cecilia, Salerno e Battipaglia.: quali i punti di forza ?
“Lo scorso 15 dicembre nell’ambito della cerimonia per lo scambio degli auguri tra tutti gli operatori della nostra struttura è sta anche l’occasione per il primo contest delle Filiali della Banca.
Abbiamo proceduto a fare una graduatoria delle Filiali a fine anno in base ad alcuni parametri che ne hanno misurato il margine di contribuzione alla crescita della Banca durante l’anno 2017.
E’ stato un fatto molto positivo. La sana competizione aiuta la crescita, l’appartenenza e lo spirito di squadra. Siamo fiduciosi che questo esperimento sarà foriero di uno spirito nuovo e più dinamico tra le filiali e nelle filiali nel corso del 2018.”

-Trasparenza e fattiva collaborazione, questi alcuni dei valori su cui si fonda la BCC di Aquara con le sue filiali. Riflessioni su quanto si è fatto e quanto si farà?
“Trasparenza e fattiva collaborazione mettono in campo ogni giorno le nostre filiali per relazionarsi con la clientela vecchia e nuova. Questa è la ricetta giusta. La nota positiva è che ce lo riconosce la clientela non siamo certo noi ad essere autocelebrativi. La prova sta nel fatto che gli impieghi sono aumentati nel 2017 del 13,5%, una cifra molto significativa anche in considerazione del fatto che questo dato a livello nazionale del credito registra un valore negativo.
Altra testimonianza è data anche dall’incremento consistente del numero dei nuovi conti correnti aperti. Ben 2400 nel 2017 contro i 2.072 del 2016. Sono cifre significative se correlate alle dimensioni della nostra Banca. Sono il segno dell’appetibilità della Banca verso la clientela. Infatti è aumentata notevolmente la capacità di penetrazione della nostra Banca grazie al passaparola dei nostri clienti soddisfatti sempre più dei nostri servizi.”

About author

Related articles

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply